Domenica 19 Settembre 2021

Cronaca

La Polizia di Avezzano esegue misure restrittive nei confronti di due marocchini

24/07/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
La Polizia di Avezzano esegue misure restrittive nei confronti di due marocchini

Un ordine di carcerazione d una sottoposizione a misura di sicurezza per i due stranieri con precedenti penali e irregolari sul territorio nazionale

Nelle prime ore di ieri, 23 luglio, gli agenti del Settore Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avezzano, hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso dal Magistrato di Sorveglianza di L’Aquila, nei confronti di K.M., 42enne di nazionalità marocchina. L’uomo, responsabile del reato di lesioni personali aggravate dall’uso di armi, nel corso della notte di venerdì 16 luglio scorso, aveva provocato con un coltello delle lesioni a un suo connazionale mentre dormiva.

Le tempestive indagini avviate a seguito della denuncia presentata dalla vittima hanno consentito agli investigatori della Polizia Giudiziaria del Commissariato di Avezzano di individuare dopo qualche giorno l’autore dell’aggressione, grazie anche alla descrizione delle caratteristiche fisiche fornite dalla vittima e il successivo riconoscimento effettuato tramite le immagini poste in visione alla stessa. K.M., inoltre, negli ultimi mesi aveva assunto condotte contrarie alla legge non rispettando le prescrizioni imposte dalla misura alternativa alla detenzione a cui era sottoposto, aggravate dall’abuso di sostanze alcoliche. Al termine degli accertamenti di rito l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Lanciano, dove dovrà scontare la pena di 1 anno e 6 mesi di reclusione.

Nel pomeriggio della stessa giornata, inoltre, è stato sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, per la durata di 1 anno, N.A., cittadino marocchino di anni 40, con numerosi pregiudizi di polizia e condanne passate in giudicato per reati inerenti alle sostanze stupefacenti. Il provvedimento, disposto dal Magistrato di Sorveglianza di L’Aquila, è scaturito a seguito delle numerose segnalazioni a carico dell’uomo, da parte degli operatori del Settore Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avezzano, all’Autorità Giudiziaria, sempre per reati in materia di stupefacenti. N.A. è stato inoltre sottoposto ad un programma di recupero terapeutico dalle tossicodipendenze presso le strutture preposte e dovrà rispettare una serie di rigide prescrizioni limitative della libertà personale.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Avezzano Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

Lo annuncia la Asl che si unisce al cordoglio e si fa portavoce dei colleghi della neonatologia di Chieti e dei tanti piccoli pazienti che la dottoressa ha curato, che vogliono ringraziarla per la sue grandi doti professionali e per il suo cuore grande.

L'avvocato 48enne di Pescara era scomparso sulla Maiella oltre due anni fa.

Cerimonia a Pescara alla quale hanno partecipato i familiari, la signora Giuseppina e il figlio Alberico, le autorità civili, militari e religiose.

70 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 7 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva