Lunedì 04 Marzo 2024

Cronaca

L'Associazione nazionale Carabinieri sezione di Chieti protagonista di una nuova iniziativa di solidarietà

12/11/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
L'Associazione nazionale Carabinieri sezione di Chieti protagonista di una nuova iniziativa di solidarietà

Raccolte dai volontari 43 scatole di generi alimentari che saranno donati alla povertà emergente

Grazie alla generosità straordinaria dei cittadini e degli associati, l'Associazione Nazionale Carabinieri di Chieti, presieduta con dedizione dal Car. Dott. Mario Colantonio, ha recentemente raggiunto un nuovo importante traguardo a favore della solidarietà sociale. Nella raccolta tenutasi sabato 11 scorso presso il Conad di Viale Abruzzo, i volontari ANC, soci effettivi e benemeriti si sono susseguiti nei turni, riuscendo a raccogliere ben 43 scatole di generi alimentari diversi destinati alla povertà emergente in città.

L'intero quantitativo è stato devoluto in beneficenza e consegnato nella stessa serata a Don Guido Carafa, Parroco della Chiesa del Santissimo Crocifisso in Chieti Scalo, che ha elogiato l'iniziativa. Si tratta di un piccolo aiuto, ma immediato e concreto, per la Chiesa che opera in "prima linea" a sostegno delle esigenze sociali più necessarie. Il Presidente dell'ANC-Sezione di Chieti, il Comandante Dott. Mario Colantonio, esprime la sua gratitudine a tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questo gesto di solidarietà, sottolineando l'importanza dell'unione e della collaborazione per affrontare le sfide della comunità con spirito altruistico.

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti Solidarietà

Potrebbero interessarti

La squadra Mobile della Questura di Teramo ha eseguito otto misure cautelari in carcere e perquisizioni in diverse località, comprese le case circondariali di Teramo, Viterbo, Pescara e Roma Rebibbia. I reati contestati sono spaccio di sostanze stupefacenti e accesso indebito a dispositivi di comunicazione da parte di detenuti.

"Ditemi cosa devo fare". Sono le parole pronunciate ai poliziotti, subito prima di aprire la porta e lasciarli entrare in casa, dal 23enne di Pescara che per 44 ore è rimasto sul parapetto del suo balcone, al quinto piano di un palazzo del centro della città, minacciando il suicidio.

La Sasi comunica che a seguito di segnalazione di controlli interni riconducibili a situazioni di disagio per gli utenti nelle ore di maggior consumo della risorsa idrica, si necessita, oltre alle interruzioni settimanali già programmate e comunicate, di un intervento di interruzione della fornitura non differibile

Con l’avviso di conclusione delle indagini preliminari i finanzieri della Compagnia di Avezzano hanno portato a termine un articolato controllo antiriciclaggio e di polizia economico-finanziaria nei confronti di un’attività “compro oro” presente nel territorio marsicano.