Domenica 21 Aprile 2024

Cronaca

L'Aquila, la Squadra Mobile sgomina la banda dei colpi in gioielleria, in manette coppia sudamericana

26/01/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

Si tratta di una banda composta da due coppie sudamericane accusate non solo del furto a L'Aquila ma anche in due gioiellerie in Umbria. L'altra coppia viene ricercata.

Una banda composta da due coppie di sudamericani, specializzata in furti a gioiellerie con una tecnica collaudata, è stata smantellata grazie alle indagini della Squadra Mobile della Polizia dell'Aquila. L'operazione ha portato all'arresto di una solo coppia mentre l'altra risulta attualmente irreperibile.

Le attività criminali della banda risalgono al 27 luglio 2023, quando il gruppo ha asportato sei orologi, dal valore complessivo di 16.500 euro, da una nota gioielleria nel centro cittadino aquilano. La loro tecnica prevedeva che due membri si fingessero clienti, distraendo la commessa e consentendo all'altro di introdursi nella "stanza degli orologi". Qui, dopo aver aperto la teca, asportava gli orologi.

Nel frattempo, un altro membro della banda, la donna, vigilava all'esterno, pronta ad avvisare i complici in caso di arrivo delle forze dell'ordine. L'inchiesta ha rivelato che le coppie di ladri agivano con una serialità ben definita nelle attività delittuose. Il GIP del Tribunale di L’Aquila ha emesso un'ordinanza applicativa del carcere per la coppia che è stata arrestata, estendendo la misura anche all'altra coppia di malviventi che attualmente risulta latitante.

La banda sarebbe l'autrice di altri furti commessi nella regione Umbria. Il 7 agosto 2023, utilizzando lo stesso modus operandi, in una gioielleria di Assisi, asportando 8 bracciali in oro per un valore complessivo di 7.000 euro- A due di loro, nell'ordinanza del Gip del Tribunale di l’Aquila viene attribuito anche un furto commesso, l’8 agosto 2023 in una gioielleria di Spoleto nel corso del quale lera stato asportato un orologio di marca del valore di 4.000 euro.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di ergastolo per Alessandro Chiarelli, un 31enne di Popoli (Pescara), accusato di aver ucciso con 17 coltellate il suo amico e vicino di casa, Fulvio Declerch, 54 anni, e di aver gettato il suo cadavere nel fiume Pescara.

Nella mattinata odierna il sindaco Diego Ferrara ha firmato una nuova ordinanza di interdizione e a tutela dell’incolumità pubblica, a causa del dissesto idrogeologico. L’atto riguarda il Condominio Bella Dormiente situato in via don Giovanni Minzoni.

Oggi, in Corte d'Assise a Lanciano, Francesco Rotunno, 65 anni, ha testimoniato riguardo al tragico evento che ha portato alla morte della madre, Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto il 12 febbraio 2023 nella loro casa a Casoli (Chieti). Rotunno è accusato di aver strangolato la madre.

Fim, Fiom e Fismic esprimono un giudizio negativo su quanto emerso nel confronto di oggi al ministero a Roma