Domenica 14 Aprile 2024

Cronaca

Indagini attentato il 16 ottobre a Bruxelles, perquisizioni di Polizia e carabinieri anche a Teramo, coinvolte 18 persone

20/02/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Indagini attentato il 16 ottobre a Bruxelles, perquisizioni di Polizia e carabinieri anche a Teramo, coinvolte 18 persone

I destinatari dei provvedimenti, appartenenti alla cerchia relazionale virtuale del citato cittadino tunisino, risultano usuari di profili social con contenuti tipici degli ambienti dell’estremismo di matrice confessionale

Carabinieri e polizia stanno attuando un decreto di perquisizione nei confronti di 18 soggetti di origine nord africana, incluso uno residente in provincia di Teramo. Le operazioni sono condotte dal Raggruppamento Operativo Speciale (ROS) dei Carabinieri e dalla Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali (DIGOS) della Questura di Bologna, con il supporto del ROS di Roma e della direzione centrale della polizia di prevenzione.

Il decreto, emesso dal procuratore distrettuale Giuseppe Amato e dal pm Stefano D'Ambruoso della direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo della Procura della Repubblica di Bologna, coinvolge individui residenti in varie province italiane tra cui Bologna, Brescia, Como, Fermo, Ferrara, Lecco, Macerata, Palermo, Perugia, Roma, Torino, Trento e Udine. Le perquisizioni sono il risultato degli approfondimenti investigativi legati all'attentato terroristico avvenuto a Bruxelles il 16 ottobre, perpetrato dal cittadino tunisino Abdessalem Lassoued. Le indagini sono state avviate in collaborazione con la polizia belga e Europol, rivelando i contatti mantenuti in Italia dall'autore dell'attacco durante il periodo dal 2012 al 2016. I destinatari dei provvedimenti sono utenti di profili social con contenuti legati all'estremismo confessionale. L'operazione è anche finalizzata a valutare la regolarità della permanenza sul territorio nazionale degli individui coinvolti.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Pescara Francesco Marino, che ha anche stabilito il divieto assoluto di contatti di qualsiasi genere della docente con la ragazza.

Questa mattina, alle 5:00 circa, una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando Pescara è intervenuta per un incendio di un'auto in Via Caravaggio, numero 299, nel comune di Montesilvano

L'auto sulla quale viaggiavano le vittime ha prima tamponato un veicolo e poi è andata a schiantarsi contro uno spigolo della galleria.

Le autorità dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova hanno deferito alla Procura della Repubblica di Teramo il proprietario di un terreno situato a Roseto degli Abruzzi, per presunta gestione illecita di rifiuti, realizzazione di una discarica non autorizzata e deposito incontrollato di rifiuti.