Venerdì 19 Luglio 2024

Cronaca

I Carabinieri forestali di Lanciano salvano cane segregato al buio e senza cibo

21/04/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
I Carabinieri forestali di Lanciano salvano cane segregato al buio e senza cibo

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Lanciano, a seguito di segnalazione, sono intervenuti per trarre in salvo un meticcio di pastore tedesco detenuto all’interno di un manufatto agricolo di circa 1,5 mq.

I Carabinieri forestali hanno soccorso l’animale, detenuto al buio e senza alimentazione all’interno di una rimessa agricola, di norma utilizzata come deposito attrezzi, maleodorante e piena di deiezioni. Accertato il maltrattamento unitamente al servizio veterinario della ASL 02 Lanciano Vasto Chieti, il cane è stato sottoposto a sequestro ed affidato ad una idonea struttura per le cure del caso.
Gli indagati sono stati deferiti alla A.G. per il reato di cui all’art. 727 (detenzione animali in condizioni incompatibili con la loro natura) del codice penale e rischiano fino ad 1 anno di reclusione o la multa fino a 10.000,00 €.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri Cani

Potrebbero interessarti

Anche nell’estate 2024 la Polizia di Stato accompagnerà il viaggio di quanti approfitteranno della bella stagione per visitare le principali località turistiche italiane.

Il tribunale di Pescara ha condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione Nico Fasciani, 25 anni, di Civitaquana (Pescara) al termine del processo con rito abbreviato per il duplice tentato omicidio nei confronti di uno zio, Giancarlo Fasciani (57), e della compagna di quest'ultimo, Paola De Palma (30) feriti gravemente, a colpi di pistola, il 17 maggio 2023.

Nuova udienza questa mattina in Corte d'Assise a Chieti, l'ultima prima della pausa estiva, per il processo per l'agguato sulla Strada Parco a Pescara del primo agosto del 2022 in cui venne ucciso l'architetto Walter Albi e rimase gravemente ferito l'ex calciatore Luca Cavallito.

Una lettera per documentare, anche con grafici e dati precisi, la condizione attuale in merito alla disponibilità della risorsa. E’ una vera e propria emergenza idrica per 49 comuni della provincia di Chieti alle prese con una programmazione di interruzioni della fornitura che non si verificava da anni.