Giovedì 22 Febbraio 2024

Cronaca

Grave incidente stradale ad Atessa sulla SP Marrucina: 5 feriti e due veicoli coinvolti

28/05/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Grave incidente stradale ad Atessa sulla SP Marrucina: 5 feriti e due veicoli coinvolti

Incidente coinvolge un'auto Mercedes e una Chevrolet, i mezzi sottoposti a sequestro penale

Alle ore 12.50 di oggi, nel comune di Atessa sulla SP Marrucina, si è verificato un grave sinistro stradale che ha coinvolto due veicoli, causando quattro feriti. Le autorità sono attualmente impegnate nell'accertare la dinamica dell'incidente.

Uno dei mezzi coinvolti è un'autovettura Mercedes C220 di colore nero, guidata da un 42enne residente ad Atessa. Il conducente della Mercedes ha riportato lievi ferite ed è diretto autonomamente presso l'ospedale di Atessa per un controllo medico. A bordo del veicolo si trovavano anche la moglie, una 42enne residente ad Atessa, e due bimbi di 8 e 1 anno. Tutti e tre sono stati trasportati in ambulanza del servizio 118 presso l'ospedale di Chieti, dove sono stati ricoverati con ferite di lieve entità.

L'altro veicolo coinvolto nell'incidente è una Chevrolet Spark di colore rosso, guidata da una donna di 37 anni nata in Albania e residente ad Atessa. A causa delle lesioni riportate nell'incidente, è stata trasportata in elisoccorso all'ospedale di Pescara, dove è attualmente in prognosi riservata.

 

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Atessa

Potrebbero interessarti

I fatti risalgono al periodo 2016-2021. Secondo l'accusa, da quando la vittima aveva solo 14 anni.

I destinatari dei provvedimenti, appartenenti alla cerchia relazionale virtuale del citato cittadino tunisino, risultano usuari di profili social con contenuti tipici degli ambienti dell’estremismo di matrice confessionale

I carabinieri della compagnia di Atessa le hanno notificato il provvedimento che le impedisce di tornare nel comune di Archi per 4 anni

I militari del Reparto Operativo Aeronavale di Pescara hanno individuato due distinti siti contigui nel comune di Città Sant’Angelo dove erano presenti un ingente quantitativo di rifiuti pericolosi e una carrozzeria completamente abusiva.