Domenica 14 Aprile 2024

Cronaca

Foglio di via obbligatorio per una 54enne di Lanciano sospettata di fornire la propria auto a ladri per commettere furti in appartamento

20/02/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Foglio di via obbligatorio per una 54enne di Lanciano sospettata di fornire la propria auto a ladri per commettere furti in appartamento

I carabinieri della compagnia di Atessa le hanno notificato il provvedimento che le impedisce di tornare nel comune di Archi per 4 anni

Una donna di 54 anni, M.S, residente a Lanciano è stato raggiunta da un Foglio di via obbligatorio e non potrà tornare nel comune di Archi per quattro anni. il provvedimento è stato emesso dalla Questura di Chieti su richiesta del Comando Compagnia Carabinieri di Atessa.

La donna era stata fermata e controllata dai Militari dell'Arma di Atessa in una tarda serata del Novembre scorso in zona San Pasquale di Atessa, poichè era  attenzionata già dai militari dell'Arma, agli ordini del Capitano Alfonso Venturi, comandante della compagnia, perchè sospettata di fornire il proprio veicolo a persone dedite a furti o comunque di accompagnarli sul luogo dei colpi. In quell’occasione le era stata ritirata la patente di guida poiché sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e le venne sequestrata l’autovettura.

A dicembre scorso era stata nuovamente sorpresa in zona, in località Piane d’Archi alla guida della stessa autovettura che era ancora sotto sequestro e di cui per legge ne era il custode.

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Atessa Carabinieri

Potrebbero interessarti

Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Pescara Francesco Marino, che ha anche stabilito il divieto assoluto di contatti di qualsiasi genere della docente con la ragazza.

Questa mattina, alle 5:00 circa, una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando Pescara è intervenuta per un incendio di un'auto in Via Caravaggio, numero 299, nel comune di Montesilvano

L'auto sulla quale viaggiavano le vittime ha prima tamponato un veicolo e poi è andata a schiantarsi contro uno spigolo della galleria.

Le autorità dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova hanno deferito alla Procura della Repubblica di Teramo il proprietario di un terreno situato a Roseto degli Abruzzi, per presunta gestione illecita di rifiuti, realizzazione di una discarica non autorizzata e deposito incontrollato di rifiuti.