Venerdì 21 Febbraio 2020

Cronaca

Esplosione in casa per fuga di gas ad Avezzano: Asl, tre feriti non gravi

15/02/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Sono tre le persone trasportate all'ospedale di Avezzano in seguito all'esplosione, avvenuta per una fuga di gas metano, in un'abitazione nel quartiere San Nicola. L'unica persona ricoverata, fa sapere la Asl Avezzano Sulmona L'Aquila, è un uomo di 53 anni le cui condizioni non destano particolari preoccupazioni, come emerso dagli accertamenti cui è stato sottoposto. La sorella dell'uomo non ha riportato ferite gravi ed è sotto osservazione in pronto soccorso. Dovrebbe essere dimessa. La terza persona, assistita questa mattina in ospedale, è un vicino di casa dei due, anch'egli in osservazione al pronto soccorso: la Asl annuncia che sarà dimesso. Dopo la deflagrazione a soccorrere i feriti sono intervenute le ambulanze del 118 di Avezzano e di Tagliacozzo (L'Aquila), della Croce Verde di Civitella Roveto (L'Aquila) e della Croce rossa di Avezzano, oltre ai mezzi dei vigili del fuoco. "L'ospedale di Avezzano, dopo l'esplosione, aveva fatto scattare immediatamente il piano di emergenza, predisposto dall'Unità di crisi del nosocomio, presieduta dal direttore sanitario, Lora Cipollone. All'arrivo dei feriti era pronto il Piano emergenza per il massiccio afflusso di feriti (Pemaf) con due medici richiamati in servizio, tre infermieri in più, l'ortopedico in pronto soccorso e un ambulatorio oculistico ad hoc (nelle previsioni che la deflagrazione avesse danneggiato gli occhi delle persone coinvolte). Misure di cui non c'è stato bisogno - conclude la nota della Asl - ma che sono state attuate velocemente e con efficienza". (ANSA).

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Nel primo pomeriggio del 17 febbraio, personale del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, unitamente alla Polizia rumena, ha arrestato nella città di Satu Mare (Romania), il catturando TIBERIO Gianluca, classe 1983, originario di San Salvo resosi irreperibile dal 2016 dal territorio nazionale.

Trovati in una Villetta abbandonata in Strada Vecchia Colle San Donato, avevano 270 gr marijuana.

Si è conclusa la prima fase della raccolta firme sulla “Viabilità e sicurezza nella strada San Vito-Lanciano”. L’Associazione “Paglieronese” è riuscita a raccogliere 611 firme in soli quattro giorni. Alla raccolta firme hanno contribuito diciotto tra volontari ed aziende presenti lungo il tratto di strada provinciale che dal bivio di Treglio arriva all’ingresso del casello dell’autostrada A14.

Gli uomini del Compartimento Polizia Postale di Pescara diretto dal Vice Questore Elisabetta Narciso, a seguito di un articolato servizio di osservazione sono riusciti ad interrompere l’attività criminosa posta in essere da un napoletano, in “missione” in questo centro il quale si fingeva il destinatario di una carta di credito sostitutiva da recapitare in luogo della precedente bloccata