Marted 25 Giugno 2024

Cronaca

Esecuzione di due ordini di carcerazione a Pescara: condannati due uomini

11/03/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Esecuzione di due ordini di carcerazione a Pescara: condannati due uomini

Un giovane di Pietranico condannato per reati legati agli stupefacenti e un cinquantaduenne di Rosciano per bancarotta fraudolenta e bancarotta semplice, sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Penne e tradotti in carcere.

I Carabinieri della Compagnia di Penne hanno eseguito due ordini di carcerazione emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pescara nei confronti di due uomini che avevano commesso reati diversi.

Il primo, un giovane di 33 anni di Pietranico, è stato condannato a scontare una pena di 2 anni e 7 mesi di reclusione per svariati reati in materia di stupefacenti commessi negli anni precedenti. I militari della Stazione di Alanno lo hanno rintracciato presso la sua abitazione e lo hanno tradotto in carcere.

Il secondo uomo, un cinquantaduenne di Rosciano, è stato condannato per bancarotta fraudolenta e bancarotta semplice a scontare una pena di 5 anni di reclusione. Anche lui è stato rintracciato a casa sua e tradotto in carcere.

Entrambi gli uomini sconteranno la loro pena presso la casa circondariale di Pescara, dove sono stati condotti dai Carabinieri.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

A perdere la vita schiantandosi con la sua moto contro un palo della luce Lorenzo Giangiacomo. La tragedia scuote la comunità.

Una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando di Teramo è intervenuta questa mattina nei pressi di Casale San Nicola, nel comune di Isola del Gran Sasso, per soccorrere una vitella in difficoltà.

Sono 14 gli indagati accusati di reati gravissimi tra i quali associazione di tipo mafioso armata, omicidio plurimo, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

I militari del R.O.A.N. di Pescara in collaborazione con la Tenenza di Ortona hanno individuato un sito al cui interno era presente una carrozzeria abusiva priva di autorizzazioni per la gestione dei rifiuti speciali nonché della prevista abilitazione per l’emissione di fumi in atmosfera.