Domenica 23 Febbraio 2020

Cronaca

EMERGENZA CINGHIALI: 43 Sindaci del chietino emettono ordinanza per abbattimento

21/09/2016 - Redazione AbruzzoinVideo

I sindaci di 43 comuni della Provincia di Chieti hanno inviato oggi in Prefettura altrettante bozze di ordinanze per l'abbattimento di cinghiali fino al 31 dicembre 2017 per difendere l'incolumità dei cittadini e per la sicurezza urbana, a esclusione dei nuclei abitati e a distanza non inferiore a 150 metri dalle abitazioni. Successivamente lo stesso Prefetto, Antonio Corona, li ha incontrati per esaminare l'emergenza in atto. Presenti i primi cittadini giunti dal Vastese, Sangro-Aventino e Frentania. Il Prefetto ha ribadito la necessità del rispetto delle norme e si è messo a disposizione per chiedere un incontro con la Regione. Nella nota diffusa dai sindaci intervenuti a Lanciano si sostiene che ''L'incremento incontrollato del numero dei cinghiali è diventato un serio pericolo per i cittadini costretti a convivere con questi animali ormai anche nei centri abitati. A nulla è servita l'azione ordinaria, di selecontrollo e i ristretti periodi venatori. Le ordinanze da emettere, si aggiunge, nascono dalla consapevolezza della responsabilità politica e necessità dell'atto straordinario. Regolamento da rivedere in modo radicale''. 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'incidente è avvenuto sulla ss84 che da Lanciano conduce a Castel Frentano, nei pressi di Di Nenno Gomme.

Impianti di sicurezza incompleti, ascensore fuori uso da settimane, mancanza di una navetta di collegamento al centro cittadino nei giorni festivi, sono alcune delle criticità della tratta ferroviaria San Vito-Lanciano e della stazione di via Bergamo che, segnalate dai lavoratori e dagli studenti pendolari, sono ora oggetto di un’interpellanza in Consiglio regionale a firma del consigliere del Partito Democratico Silvio Paolucci.

Andrea Ambrosini è il nuovo presidente dell'Ordine dei Notai dei distretti di Teramo e Pescara

Nel primo pomeriggio del 17 febbraio, personale del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, unitamente alla Polizia rumena, ha arrestato nella città di Satu Mare (Romania), il catturando TIBERIO Gianluca, classe 1983, originario di San Salvo resosi irreperibile dal 2016 dal territorio nazionale.