Mercoledì 12 Agosto 2020

Cronaca

Coronavirus, il Rotary Club Lanciano dona sistema di monitoraggio alla Rianimazione del "Renzetti"

09/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, il Rotary Club Lanciano dona sistema di monitoraggio alla Rianimazione del "Renzetti"

Il Carescape One è stato consegnato dal presidente Alberto D'Alessandro al direttore unità operativa di anestesia e rianimazione Daniela Travaglini

Un piccolo gioiello tecnologico, flessibile e completo, che permette di compiere un salto in avanti nel monitoraggio dei pazienti critici. Si chiama "CARESCAPE ONE" il sistema donato dal Rotary Club di Lanciano alla Rianimazione del "Renzetti", che consente di usare lo stesso monitor universale per tutte le necessità di monitoraggio e trasporto intraospedaliero. Con il suo design basato sulla tecnologia dei parametri “smart”, CARESCAPE ONE fornisce la totale flessibilità e garantisce una completa continuità del dato tra le diverse aree di cura. Il monitor è dotato di ampio schermo per visualizzare le condizioni del paziente, ed in grado di acquisire i parametri vitali senza interruzioni. L'apparecchio è stato consegnato dal Prersidente Alberto D'Alessandro, accompagnato dal prefetto di club Vincenzo Travaglini, al Direttore dell'Unità Operativa "Anestesia e Rianimazione" Daniela Albanese, che ha espresso via soddisfazione per la donazione ricevuta. "Il desiderio del Rotary di Lanciano - ha detto D'Alessandro - è sostenere l'attività del nostro ospedale nell'ambito di questa pandemia, nella quale il Renzetti è stato indicato ospedale no Covid dentro la rete aziendale della provincia di Chieti. Per questo primo acquisto abbiamo impegnato fondi del nostro bilancio, ma è ancora in corso la raccolta fondi per dotare la Rianimazione di altri dispositivi elettromedicali che si rendono necessari per garantire migliore qualità dell'assistenza ai pazienti ricoverati".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il sindaco di Lanciano lancia un appello" Il virus è ancora in circolazione, dobbiamo evitare che si generi nuovo lockdown" vi invito a rispettare le norme"

“Non avrei mai voluto trovarmi di fronte ad una scelta del genere, ma quando si tratta di tutela della salute pubblica non ci sono altri argomenti che tengano. Come avevo già dichiarato in ripetute occasioni, abbiamo cercato fino alla fine di trovare una soluzione che salvasse la manifestazione tenendola ad un livello di dignità assoluta e tutelasse i nostri spettatori, ma abbiamo dovuto desistere”.

“Della situazione che si è venuta a verificare al Playa Blanco di Fossacesia Marina sono venuto a conoscenza ieri, nel tardo pomeriggio, quando sono stato contattato dalla titolare, Patrizia Spadano

Erano partiti dalla Badia di Sulmona (Aq), i due escursionisti toscani, una coppia di fidanzati di 28 e 32 anni, hanno percorso il Sentiero dello Spirito sul Morrone ed erano diretti a Rocca Caramanico (Pe). Purtroppo però la coppia toscana ha perso l’orientamento e ha imboccato un sentiero sbagliato che li ha portati in quota, nel territorio di Salle (Pe) a 1.900 metri di altezza.