Sabato 16 Gennaio 2021

Cronaca

Coronavirus, da Petacciato a San Salvo in bicicletta a fare la spesa multato ciclista recidivo

07/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, da Petacciato a San Salvo in bicicletta a fare la spesa multato ciclista recidivo

Costante il controllo delle forze dell'ordine sul territorio per vigilare sul rispetto del Decreto del Governo per contenere il contagio

L’assessore alla Sicurezza del Comune di San Salvo, Fabio Raspa, comunica che nel corso dei controlli effettuati dalla Polizia Locale ieri mattina è stato fermato un ciclistica che nel rilasciare l’autodichiarazione ha comunicato di essersi spostato dalla sua casa di residenza a Petacciato al comune di San Salvo per fare la spesa in un noto supermercato. E’ stato sanzionato con una doppia sanzione per un totale di 600 euro oltre alla segnalazione all’autorità giudiziaria in quanto recidivo a un controllo avvenuto a Termoli nei giorni scorsi. I controlli della Polizia locale di San Salvo sono quotidiani per la verifica del rispetto del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri per il contenimento del contagio da coronavirus. In particolare ieri, lunedì 6 aprile 2020, sono state controllate 200 attività commerciali, effettuato una cinquantina di controlli sui mezzi in circolazione per verificare le effettive situazioni di necessità tali da giustificare l’uscita da casa. Da ricordare che tutte le forze dell’ordine presenti nel territorio stanno effettuando controlli con il coordinamento del Questore di Chieti.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Gli agenti sono intervenuti in un parco pubblico cittadino frequentato da minori dopo aver ricevuto una segnalazione.

Sono 9 i decessi in Abruzzo.Scendono di 36 unità gli attualmente positivi in Abruzzo che sono complessivamente 11180

Immobili, società commerciali ed una ditta individuale per un valore complessivo di circa un milione di euro sono stati sequestrati dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Chieti e dal personale della Divisione Anticrimine della Questura di Chieti ad un noto pregiudicato calabrese di anni 39, già arrestato e condannato a 28 anni di reclusione ed attualmente sottoposto all’obbligo di dimora in questa provincia.

Si è svolta questa mattina la conferenza di servizi decisiva dello Ministero dello Sviluppo Economico, una conferenza attesa da oltre due anni, per chiudere una procedura avviata nel 2014 dalla società Seastock per la realizzazione di un deposito GPL nel porto di Ortona e avallata con una delibera di giunta dall’allora amministrazione comunale guidata da Enzo d’Ottavio.