Sabato 07 Dicembre 2019

Cronaca

Colpo al Postamat dell'ufficio postale di Fossacesia, un boato sveglia la cittadinanza, ladri si dileguano

13/11/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

I ladri hanno fatto esplodere il distributore di denaro contante delle Poste ed hanno portato via il denaro

Un furto è stato messo segno stamane intorno alle 5 ai danni dell'ufficio postale di Fossacesia. I ladri hanno fatto esplodere il postamat e sono poi fuggiti a bordo di una fiat panda bianca, risultata rubata poco distante  e ritrovata nei pressi del centro per anziani Il Buon Samaritano.

I cittadini che abitano in quella strada sono stati svegliati  di soprassalto per il  boato provocato dall'esplosione del' ordigno, il collaudato metodo della marmotta, che ha infranto anche le vetrine dell'ufficio. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri di Fossacesia la cui tenenza si trova a pochi metri dall'ufficio postale, che , diretti dal comandante Tommaso Panico, stanno ora indagando su quanto accaduto. E'  in corso l'esame delle immagini esterne a circuito chiuso dell'ufficio postale per individuare elementi utili per tentare di risalire agli autori del furto. Il bottino ammonterebbe a circa 20mila euro.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

10 ordinanze di misura cautelare, 19 indagati e il sequestro di oltre 100 g di cocaina purissima al 96%. Questi sono solo alcuni numeri dell'operazione della Polizia che ha disarticolato un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Questa mattina il personale della Squadra Volante impegnato nel servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ha rintracciato in via Passolanciano un noto pluripregiudicato D.V.A. 47enne pescarese, autore, lo scorso 20 novembre, di una rapina presso supermercato di via Ravenna.

I controlli del Nas dei Carabinieri nello stabilimento abusivo nel pescarese ha portato alla scoperta di additivi alimentari non tracciati.

I Carabinieri del Nas di Pescara hanno scoperto nella struttura gravi carenze igieniche sanitarie.