Marted 18 Giugno 2024

Cronaca

Chieti, fuggono dopo la truffa ad un'anziana, ma la polizia li arresta a Rivisondoli

21/05/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Chieti, fuggono dopo la truffa ad un'anziana, ma la polizia li arresta a Rivisondoli

In manette due giovani campani fermati ad un posto di controllo dalla Polizia stradale a Rivisondoli dopo la diramazione lanciata dalla squadra mobile delle questura di Chieti.

Avevano raggirato un’anziana di Chieti con la solita tecnica del falso nipote, ma la figlia della donna, che ha sorpreso la mamma al telefono con i truffatori, ha chiamato la polizia di Chieti che è giunta subito sul posto, i due balordi viste le forze dell’ordine, sono saliti in auto, una Lancia, pe darsi alla fuga, un poliziotto è stato colpito dalla portiera del mezzo ed ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari.

Grazie al Gps installato sull’ auto, presa dai due a noleggio, la polizia di Chieti ha seguito tutto il loro percorso fino a farli arrestare. Ad attenderli a Rivisondoli infatti c’era una pattaglia della polizia stradale di Castel di Sangro. Sono due giovani napoletani di 18 e 20 anni. Avevano tentato di far credere alla loro vittima una donna di 88 anni di dover consegnare un pacco al nipote per 4500 euro ma la figlia è intervenuta in tempo.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise di Lanciano ha emesso la sentenza per l'omicidio di Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto a Casoli (Chieti) il 12 febbraio 2023. Francesco Rotunno, 65 anni, figlio della vittima, è stato condannato a 14 anni di reclusione.

C'è anche un'impresa con sede operativa a Vasto tra le 22 coinvolte nel gruppo delinquenziale scoperto dalle Fiamme Gialle di Treviso, dedito a truffe ai danni delle società di leasing. Le indagini, coordinate dalla Procura di Treviso, hanno portato alla denuncia di 30 persone Il gruppo proponeva beni industriali inesistenti alle società di leasing e non onorava i contratti.