Sabato 04 Dicembre 2021

Cronaca

Cane anziano cade in un dirupo, salvato dai Vigili del Fuoco di Campobasso

22/11/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Cane anziano cade in un dirupo, salvato dai Vigili del Fuoco di Campobasso

È il secondo salvataggio di un cagnolino nel giro di pochi giorni grazie al buon cuore dei Vigili del Fuoco che non si risparmiano mai anche quando si tratta di animali

Sempre encomiabile il lavoro dei Vigili del Fuoco in Molise, che nel giro di pochi giorni hanno salvato due cani da morte certa.

Nella mattinata di oggi una squadra di pompieri del comando di Campobasso ha recuperato un cane caduto in un dirupo allagato. La povera bestiola, in età avanzata, non riusciva da sola a risalire dal fosso, ma è stato provvidenziale l'intervento dei vigili del fuoco che con semplici manovre sono riusciti a prenderlo e a metterlo in salvo. Anche domenica 14 novembre 2021, nei boschi di Cerro al Volturno (IS), i Vigili del Fuoco, questa volta di isernia, erano stati gli autori di un altro salvataggio, quello di una cagnolina che dopo aver seguito un animale nella sua tana era rimasta bloccata all'interno.

La piccola una volta finita nell'incavo era rimasta bloccata da alcune pietre cadute che le avevano sbarrato la strada. I Vigili del Fuoco di Isernia, con l'uso di una telecamera di ispezione l'hanno individuata, hanno scavato un piccolo passaggio sotto la roccia riuscendo a rimuovere le pietre e liberando la cagnolina per la gioia del proprietario che attendeva con ansia di poterla riabbracciare. I Vigili del Fuoco sono sempre molto sensibili alle emergenze che possono colpire i nostri amici a 4 zampe e non si risparmiano nel soccorso di gatti rimasti bloccati nelle auto, oppure sugli alberi, cani in difficoltà e tanti altri animali. Una sensibilità che li caratterizza e li rende ancora più importanti per le comunità grandi e piccole dei nostri territori.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Vigili del Fuoco Cani

Potrebbero interessarti

114 pazienti (+4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 9 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 4593 (+217 rispetto a ieri)

In Abruzzo controllati 50 operatori sanitari, 35 non erano vaccinati e non erano stati ancora sospesi dalla Asl

110 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 8 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva.

Nel corso delle indagini svolte dalla Sezione Fasce Deboli della Polizia di Stato, è stato possibile raccogliere le denunce di altri episodi analoghi, commessi dal diciassettenne nei confronti di altre minorenni, avvenuti sempre nel comune capoluogo.