Venerdì 19 Luglio 2024

Cronaca

Asl Lanciano Vasto Chieti, tornano al lavoro 11 dipendenti non vaccinati

03/11/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Asl Lanciano Vasto Chieti,  tornano al lavoro 11 dipendenti non vaccinati

Il reintegro fa seguito al nuovo decreto del 31 ottobre che ha modificato il precedente anticipando al 1° novembre la fine dell’obbligo vaccinale per le professioni sanitarie.

Sono 11 i dipendenti non vaccinati della Asl Lanciano Vasto Chieti che tornano al lavoro. La Direzione Aziendale ha revocato con delibera i provvedimenti di sospensione adottati nei mesi scorsi nei confronti del personale che si era sottratto all’obbligo di vaccinazione anti Covid stabilito dal Decreto legge dell’aprile 2021 e fissato quale requisito essenziale per l’esercizio della professione e lo svolgimento delle prestazioni lavorative sanitarie.

Il reintegro fa seguito al nuovo decreto del 31 ottobre che ha modificato il precedente anticipando al 1° novembre la fine dell’obbligo vaccinale per le professioni sanitarie. Il provvedimento riguarda 2 medici, 6 infermieri, un fisioterapista e 2 tecnici. Potranno riprendere il lavoro dopo la valutazione del medico competente, la figura chiave per la gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, che collabora alla valutazione dei rischi ed effettua la sorveglianza sanitaria. Gli 11 dipendenti saranno sottoposti a visite ed esami, necessari per valutarne lo stato di salute e l’idoneità a ricoprire le stesse mansioni avute in precedenza.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Anche nell’estate 2024 la Polizia di Stato accompagnerà il viaggio di quanti approfitteranno della bella stagione per visitare le principali località turistiche italiane.

Il tribunale di Pescara ha condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione Nico Fasciani, 25 anni, di Civitaquana (Pescara) al termine del processo con rito abbreviato per il duplice tentato omicidio nei confronti di uno zio, Giancarlo Fasciani (57), e della compagna di quest'ultimo, Paola De Palma (30) feriti gravemente, a colpi di pistola, il 17 maggio 2023.

Nuova udienza questa mattina in Corte d'Assise a Chieti, l'ultima prima della pausa estiva, per il processo per l'agguato sulla Strada Parco a Pescara del primo agosto del 2022 in cui venne ucciso l'architetto Walter Albi e rimase gravemente ferito l'ex calciatore Luca Cavallito.

Una lettera per documentare, anche con grafici e dati precisi, la condizione attuale in merito alla disponibilità della risorsa. E’ una vera e propria emergenza idrica per 49 comuni della provincia di Chieti alle prese con una programmazione di interruzioni della fornitura che non si verificava da anni.