Domenica 03 Dicembre 2023

Cronaca

Arrestato a Montesilvano spacciatore con droga e auto rubata: sequestrati oltre 18.000 euro

28/02/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Arrestato a Montesilvano spacciatore con droga e auto rubata: sequestrati oltre 18.000 euro

Circa 10 Kg di droga nascosti nel Suv parcheggiato in garage, arrestato dalla Squadra Mobile di Pescara un pregiudicato di 34 anni

Nel pomeriggio di ieri, nel corso di un’operazione di Polizia finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, la Squadra Mobile ha tratto in arresto un 34enne italiano, disoccupato e pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di 80,8 grammi di cocaina, 2.694,4 grammi di hashish e 6.454,2 grammi di Marijuana, denunciandolo contestualmente anche per la ricettazione di una costosa automobile risultata rubata. Allo stesso è stata sequestrata la somma di euro 18.600 in contanti.

Nel dettaglio, a seguito di attività info-investigativa, personale della Sezione Antidroga ha appurato che l'uomo era dedito all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, utilizzando un garage a Montesilvano come base logistica per lo stoccaggio e la parcellizzazione dello stupefacente. Il locale non era in alcun modo formalmente riconducibile all’arrestato e risultava ben distante dalla sua abitazione. Quindi, gli investigatori hanno avviato le indagini che hanno permesso di cogliere il 34enne proprio mentre faceva ingresso nel suddetto garage, all’interno del quale è stata trovata tutta la citata droga, insieme a materiale usato per il relativo confezionamento e parcellizzazione.

Il tutto era custodito all’interno di un SUV Mercedes GLE senza targhe, risultato denunciato come provento di furto a Pescara lo scorso ottobre, custodito a sua volta all’interno del garage. L’uomo, tratto in arresto, aveva con sé € 18.660 in contanti, che sono stati sequestrati insieme allo stupefacente e al veicolo. Si calcola che il narcotico, risultato essere di particolare qualità, rivenduto al dettaglio, avrebbe potuto fruttare oltre 100.000,00 euro. Il 34enne è stato quindi condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Si è concluso oggi il processo in Corte d'Assise a Lanciano a carico di Angelo Bernardone, un 76enne di Casalbordino (Chieti), accusato di aver ucciso la moglie, Maria Rita Conese, 72 anni.

Militari Nipaaf del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara deferiscono imprenditore per violazioni ambientali gravi, tra cui il superamento delle profondità consentite e l'omessa comunicazione di pericolo ambientale."

Denunciato il titolare del terreno che si trova nell'entroterra provinciale

Il Comandante della compagnia Siravo ha sottolineato l'impegno delle Fiamme Gialle nel contrastare chi viola le regole sulla libera concorrenza, danneggiando gli operatori onesti.