Domenica 21 Aprile 2024

Cronaca

Aggressione in pieno centro a Lanciano, ferito ad un occhio il dipendente di un locale in piazzale stazione

27/01/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Aggressione in pieno centro a Lanciano, ferito ad un occhio il dipendente di un locale in piazzale stazione

Sulla vicenda indaga la polizia di Lanciano che sta analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza per risalire alla banda di balordi che avrebbe colpito a pugni diverse persone oltre al dipendente del locale.

Una violenta aggressione è avvenuta la notte scorsa a Lanciano, quando intorno alle 2.30 una banda di giovani ha preso di mira diverse persone che stavano uscendo da un noto ristorante della città, che si trova in piazzale della stazione, Ruvido ristorante atipico, nel quale si era appena conclusa una festa di compleanno.

Nel sentire gli schiamazzi provenire da fuori il locale, il dipendente del ristorante ha varcato la soglia della porta ed alzando le braccia ha chiesto cosa stesse accadendo, di tutta risposta uno dei balordi, sembra fossero in quattro, lo ha colpito violentemente con un pugno al volto, ferendolo ad un occhio e alla bocca e facendolo cadere a terra. Successivamente, il malvivente ha continuato a picchiarlo con vari calci. I quattro avevano aggredito poco prima e senza alcun motivo, altri due partecipanti alla festa, sempre sferrando pugni in pieno volto, sembra fossero molto esagitati, forse sotto effetto di sostanze e comunque alterati.

 Alla scena drammatica ha assistito la sorella del proprietario del locale, che avrebbe inseguito i quattro giovani dicendo loro di andare via, di sparire. "A te non ti meniamo perché sei una donna" avrebbero detto gli aggressori che subito dopo si sono allontanati con molta tranquillità, quasi come se non fosse accaduto nulla e non temessero eventuali ripercussioni.

Una volante della Polizia di Lanciano è intervenuta poco dopo sul luogo, e attualmente sta conducendo le indagini. Le telecamere di videosorveglianza presenti saranno utili a risalire al nome dei quattro che sembra parlassero una lingua straniera o comunque un dialetto incomprensibile.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

La Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di ergastolo per Alessandro Chiarelli, un 31enne di Popoli (Pescara), accusato di aver ucciso con 17 coltellate il suo amico e vicino di casa, Fulvio Declerch, 54 anni, e di aver gettato il suo cadavere nel fiume Pescara.

Nella mattinata odierna il sindaco Diego Ferrara ha firmato una nuova ordinanza di interdizione e a tutela dell’incolumità pubblica, a causa del dissesto idrogeologico. L’atto riguarda il Condominio Bella Dormiente situato in via don Giovanni Minzoni.

Oggi, in Corte d'Assise a Lanciano, Francesco Rotunno, 65 anni, ha testimoniato riguardo al tragico evento che ha portato alla morte della madre, Cesira Bambina Damiani, 88 anni, avvenuto il 12 febbraio 2023 nella loro casa a Casoli (Chieti). Rotunno è accusato di aver strangolato la madre.

Fim, Fiom e Fismic esprimono un giudizio negativo su quanto emerso nel confronto di oggi al ministero a Roma