Lunedì 27 Gennaio 2020

Attualità

Suor Carla Venditti fra gli abruzzesi più influenti del 2019: strappa le ragazze dalla strada tra l'Abruzzo e Roma

01/01/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Suor Carla Venditti fra gli abruzzesi più influenti del 2019: strappa le ragazze dalla strada tra l'Abruzzo e Roma

Per il secondo anno fra i marsicani più influenti spicca il nome di Suor Carla Venditti, originaria di Avezzano, si dedica a strappare le giovani donne dalla prostituzione tra le strade dell'Abruzzo e di Roma Per questo è nota come la "Suora antiracket

La classifica elenca gli abruzzesi del territorio che si sono distinti in diversi ambiti ed è stilata dal quotidiano Marsica Live. Tra gli angeli della notte, nel freddo delle strade romane e abruzzesi, suor Carla che silenziosamente ed efficacemente, avvicina le tante giovani ragazze per le strade. Bastano poche parole in inglese, o in italiano, per scaldare gli animi di ragazze costrette alle schiavitù della prostituzione. Suor Carla da diverso tempo ormai libera le ragazze dalle strade e dal racket per portarle verso una casa sicura, verso una nuova vita e verso Dio. E' suor Carla Venditti, nota anche come "la suora antiracket" che, con alcune consorelle ed alcuni volontari, cerca un rapporto con le sfortunate e le porta nella casa di accoglienza gestita dalle sorelle ad Avezzano. Carla ha realizzato un piccolo libro "Il narciso ribelle", scritto e illustrato da lei stessa, per finanziare la casa di accoglienza 'Oasi Madre Clelia'. Così Suor Carla: "Dopo l'invito di Papa Francesco, la nostra congregazione, ha accettato l'idea di aprire parte della Casa generalizia per accogliere le ragazze salvate dal giro della prostituzione, in un ex asilo appartenente all'Ordine delle suore. Ci rechiamo nelle strade più difficili di notte e, avvicinandoci alle ragazze, cerchiamo di creare un rapporto sincero e aperto con loro, basato prima di tutto sull'amicizia e la fiducia. Sentivamo che servisse altro e abbiamo creato una famiglia, non una casa d'accoglienza. E' importate sentire l'urlo di Cristo sulla Croce per aiutare chi, come queste ragazze, vivono sofferenze fisiche e morali". Così Suor Carla Venditti autrice de 'Il Narciso Ribelle': "La storia racconta di un bulbo che doveva essere interrato assieme ad altri bulbi, ma non accetta di vivere assieme agli altri. Il bulbo non accetta di tirare fuori la parte migliore di sé, e decide di percorrere strade alternative. Dopo una serie di avventure del bulbo 'ribelle' , questo realizza che bisogna tirare fuori il meglio di sé, deve anche affrontare le battaglie della vita. Il libro è dedicato principalmente ai giovani odierni, che stentano a trovare la bellezza che hanno dentro di loro e che possono quindi intraprendere strade pericolose se non accompagnati". "Noi non abbiamo nessun tipo di finanziamento e quindi dobbiamo industriarci e quindi organizziamo mercatini e vendiamo degli oggetti che le ragazze creano come bracciali, oggetti sacri, ecc. Siamo molto emozionate poiché in questi giorni diverremo anche associazione e quindi potremo ampliare sempre più la nostra famiglia, la nostra missione e veicolare un messaggio di speranza tramite le nostre opere. Abbiamo pochi mezzi". Contatti: Suor Carla Venditti Tel: 3493942134 carlvend04@yahoo.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Sociale

Potrebbero interessarti

Marisa Tiberio: “Il nostro pensiero va rivolto al grande professionista che era Roberto D’Orazio con un plauso alle figlie che non si sono perse d’animo ma hanno continuato a lavorare per consentire al Gran Caffè Vittoria di tagliare il prestigioso traguardo."

Sabato 25 gennaio il convegno “Costruire insieme il percorso di crescita” promosso dalla Fondazione Paolo VI con Vicari (Università Cattolica), Menghini (Bambin Gesù) e Guitarrini (ReTe).

In tanti, singoli cittadini, famiglie e aziende in crisi finanziaria, si sono rivolti alla Mia srls che ha messo a disposizione un infopoint.

Il sindacato sottolinea: "Territori in ginocchio, economia rischia collasso e danni per autotrasportatori".