Venerdì 19 Luglio 2024

Attualità

Federalismo Culturale: Marsilio firma accordo per trasferimento ex Caserma Bucciante di Chieti alla Regione

06/05/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

Avvio dei lavori per 6milioni 500mila euro per riqualificare un bene dal grande valore storico e artistico

 

L’Agenzia del Demanio, la Regione Abruzzo e il MIC - Segretariato Regionale per l’Abruzzo, questa mattina, a Pescara, nella sede della Regione di piazza Unione, hanno sottoscritto un Accordo di valorizzazione per il trasferimento, dallo Stato alla Regione, di una parte significativa dell’ex Caserma Bucciante di Chieti, in virtù dei principi del federalismo culturale. 

Per l’Agenzia regionale del Demanio era presente il direttore Francesco Tarricone mentre per il ministero della Cultura è intervenuto il segretario regionale, Matteo Pisi.  
Questo accordo rappresenta un passo fondamentale verso il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico della regione.
“Con la firma di questo accordo di valorizzazione con l’Agenzia del Demanio ed il ministero della Cultura, - ha dichiarato il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, - abbiamo raggiunto un traguardo importante. Si realizza così un sogno visto che, da almeno un decennio, si stava cercando una soluzione sia per il riutilizzo dell’ex caserma Bucciante, che è un bene monumentale ottocentesco, sia per dare una sede degna alla biblioteca provinciale De Meis”. 
 
Marsilio ha poi aggiunto che “in questi anni si è lavorato anche per incrementare le risorse del primitivo Accordo di programma arrivando ai complessivi 6,5 milioni di euro. Inoltre, - ha proseguito- abbiamo affidato a nostri dirigenti il compito di seguire questa pratica e, in particolare, la dottoressa Valenza, a conclusione di una assai complessa operazione amministrativa che ha coinvolto vari Enti, è riuscita a definirla in appena un anno. Oggi consegniamo alla città di Chieti ed all’intero Abruzzo un bene che verrà valorizzato appieno. La biblioteca tornerà a nuova vita – ha concluso – e sarà inserita in un polo culturale integrato di rilevanza regionale”. 
 
L’accordo di valorizzazione dell’ex caserma Bucciante prevede, secondo le tempistiche ordinarie, che la struttura torni nella piena fruizione della cittadinanza, entro il 2025.
 
Il progetto di valorizzazione prevede il recupero dell’ala ottocentesca, una struttura di circa 3.000 mq, destinata ad ospitare la prestigiosa biblioteca provinciale De Meis e ad essere trasformata in un innovativo Hub digitale. Questo nuovo spazio, oltre ad ampliare l’offerta di servizi culturali, didattici e di aggregazione per i cittadini, contribuirà alla promozione della transizione digitale del territorio.
L’intervento rientra in un più ampio piano di riqualificazione dell’intero complesso dell’ex Ospedale Militare, situato nel centro storico di Chieti. La trasformazione dell’area in una moderna Cittadella della Cultura mira a offrire alla comunità un luogo dedicato alla cultura, integrato con le esigenze e le dinamiche della contemporaneità.
 
Entro un termine massimo di 70 giorni, l’Agenzia del Demanio provvederà al trasferimento dell’immobile alla Regione Abruzzo, consentendo così l’avvio dei lavori di riqualificazione, il cui valore complessivo ammonta a 6 milioni 500mila euro. Questo intervento non solo contribuirà a preservare un patrimonio di inestimabile valore per la città di Chieti, ma rappresenterà anche un importante investimento per il benessere culturale e sociale dell’intera comunità regionale.
CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Polizia di Stato rilancia “Questo non è amore”, la campagna permanente di comunicazione contro la violenza di genere, attraverso uno spot televisivo e sui canali social.

Durante la serata sono stati conferiti due prestigiosi Paul Harris Fellow a Flavia Antonacci e Barbara Rosati per il loro impegno sociale.

L'Olio Extravergine d'Oliva abruzzese si appresta a ricevere un prestigioso riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta (IGP), soddisfazione di Cia Abruzzo.

L’iniziativa intende favorire l’incrocio domanda/offerta con il coinvolgimento diretto delle aziende interessate alla ricerca di personale.