Venerdì 18 Ottobre 2019

Turismo e Natura

Fossacesia fa il bilancio dell'estate 2019

24/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Fossacesia fa il bilancio dell'estate 2019

E’ stato un record assoluto di presenze quello registrato a Fossacesia durante l’estate appena trascorsa.

A dirlo sono i numeri: raddoppiate le presenze turistiche, triplicato il numero di coloro che anche dai paesi vicini hanno scelto Fossacesia come città per la spiaggia e la movida estiva, aumentati i numeri delle concessioni balneari e dei ristoranti, aumentati i numeri delle attività a carattere turistico ricettivo. “I dati che abbiamo registrato sono indiscutibili – dichiara soddisfatto il primo cittadino Enrico Di Giuseppantonio – e da un certo punto di vista anche inaspettati. Sono sempre stato convinto che il turismo debba essere l’industria economica del futuro e ciò che è accaduto quest’estate a Fossacesia mi ha dato ragione”. La stagione estiva di Fossacesia ha infatti dimostrato come fare turismo significhi fare economia, tant’è che è stato registrato un aumento considerevole dell’occupazione. I fattori che hanno contribuito a questo exploit sono stati molteplici, ad iniziare dall’eccellenza delle acque di balneazione, per passare attraverso i servizi resi, nonché alla presenza di locali in grado di soddisfare le esigenze di ognuno, alla spiaggia per tutti, all’organizzazione di eventi sul Lungomare”. Fossacesia da diciotto anni è Bandiera Blu. “Ora tocca a noi essere in grado di sfruttare al meglio questa situazione – prosegue il sindaco Di Giuseppantonio che, tra l’altro ha mantenuto a sé la delega al Turismo – Dobbiamo essere bravi a ottenere il massimo da questa situazione ed allo stesso tempo a preservare la naturalezza del nostro territorio. Quanto accaduto ha stupito moltissimo anche noi ed allo stesso tempo ci ha fatto riflettere su alcuni aspetti che necessariamente dobbiamo affrontare, come quelli dei parcheggi che, a seguito della realizzazione della Via Verde e quindi della chiusura di molte aree da parte della Provincia di Chieti, sono risultati essere insufficienti.”. Proprio per questa ragione per la prossima settimana l’Amministrazione Comunale intende convocare un incontro con tutti gli operatori turistici così da valutare insieme tutti i punti di forza e di debolezza avuti e da quelli partire per programmare al meglio la prossima stagione balneare 2020. “Stiamo già registrando numerose nuove richieste d’ investimenti sul nostro territorio – conclude Di Giuseppantonio – è importante quindi muoversi per tempo, anche al fine di approvare il nuovo Piano Regolatore ed il nuovo Piano spiaggia che tengano conto di uno sviluppo sostenibile e di salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente in cui viviamo”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Le Giornate FAI d’Autunno, in programma sabato 12 e domenica 13 ottobre, hanno riportato un ottimo risultato in Abruzzo; un grande afflusso di persone, visitatori entusiasti e consapevoli hanno potuto scoprire e visitare le 63 eccellenti aperture proposte in 16 borghi, e hanno potuto apprezzare e godere delle meravigliose bellezze naturalistiche e culturali del territorio abruzzese.

Visite guidate ai Musei Archeologici cittadini e alla mostra di costumi e scenografie del “Teatro San Carlo” di Napoli allestita presso Palazzo de Mayo, dimostrazioni di artigianato artistico al Museo Barbella

"Con Decreto dell'8 ottobre scorso, il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa  ha nominato il nuovo  Presidente del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e  Molise, il prof. Giovanni Cannata, concludendo così l'iter per il rinnovo di tutte le cariche istituzionali dell'Ente.

Una specie relitta dalle steppe dell’epoca glaciale ritrovata per la prima volta in Appennino centrale, nella Marsica Fucense e all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.