Mercoledì 04 Ottobre 2023

Politica

SANITA': CERTIFICATO AVANZO OLTRE 60MLN

10/04/2012 - Redazione AbruzzoinVideo

Il tavolo di monitoraggio, nella seduta odierna, ha certificato per l'anno 2011 un avanzo di bilancio nella sanità pari a 60.986.000 euro. "E' la prima volta nella storia dell'Abruzzo - ha dichiarato estremamente soddisfatto il Commissario ad acta, Gianni Chiodi - dopo l'eccezionale risultato del pareggio conseguito lo scorso anno, che il bilancio fa registrare un segno positivo di questa grandezza. L'obiettivo per il quale abbiamo lavorato con grande rigore e grande responsabilità è stato colto per consegnare ai cittadini abruzzesi una sanità ai livelli delle regioni più virtuose e al sistema economico regionale la possibilità di competere con risorse nuove. Al tavolo di monitoraggio, costituito dal Ministero della Salute, dell'Economia e dalle Regioni, erano presenti, accanto al commissario Chiodi, l'assessore al Bilancio, Carlo Masci, il subcommissario, Giovanni Baraldi, e le direttrici regionali Maria Crocco (Sanita) e Filomena Ibello (Bilancio). Il Tavolo di monitoraggio, oltre all'avanzo di 60.986.000 euro, ha certificato un utile di esercizio pari a 5 milioni di euro, che "deriva come ha spiegato il Presidente - dalla scelta presa durante i lavori odierni di coprire tutti gli ammortamenti correnti anziché spalmarli negli anni successivi, anticipando in modo virtuoso una legge che entrerà in vigore dal prossimo anno". Concorrono all'avanzo finanziario di 60 milioni, oltre ai 5 di utile, le coperture fiscali. Durante i lavori del Tavolo è stata affrontata anche la questione relativa all'impugnativa del Governo verso la norma della Regione Abruzzo che impegnava somme libere derivanti dal bollo auto e dall'accise sulla benzina. "Abbiano spiegato al Tavolo governativo - ha aggiunto il Presidente - che dal nostro punto di vista, non avendo più nessun deficit e non avendo da anni contratto nuovi debiti, non aveva senso tenere accantonate somme disponibili". Il Tavolo ha assicurato che la questione potrà essere oggetto di una più puntuale analisi, alla luce della nuova realtà contabile della Regione Abruzzo, e solo dopo che, nel mese di giugno, i dati saranno confermati dai bilanci consuntivi delle Asl. "L'avanzo di bilancio certificato dal Tavolo di monitoraggio - ha quindi evidenziato il Commissario - cristallizza anche un nuovo status della Regione Abruzzo che, da regione canaglia, dopo aver intrapreso un percorso virtuoso e nient'affatto scontato di risanamento del sistema sanitario regionale, compete alla pari con le migliori regioni italiane, consentendo ai cittadini abruzzesi di avvantaggiarsene immediatamente. Anzitutto sul piano qualitativo delle prestazioni e della giusta e adeguata assistenza". Quindi il presidente non ha mancato di ringraziare ""a struttura commissariale, la direzione Sanità e tutto il personale medico e paramedico per il risultato storico, frutto di uno sforzo congiunto tra tutte le tutte le persone coinvolte.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

sanità chiodi

Potrebbero interessarti

Il partito si prepara per la riconferma di Marco Marsilio a Presidente della Regione Abruzzo e per le sfide delle elezioni europee ed amministrative.

L'ex assessore svela le tensioni nascoste e promette battaglia per la realizzazione del programma elettorale

Si tratta di una regione, ha detto D’Amico, “in bilico tra il conseguimento di una capacità di sviluppo in grado di autoalimentarsi e un grave arretramento".

Il portavoce della Lega Abruzzo, Francesco De Santis, fa il punto sulle elezioni regionali della prossima primavera.