Lunedì 15 Luglio 2024

Politica

Sangritana, la Lega chiede azioni concrete per difendere un patrimonio storico, economico e culturale

28/06/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

“La Sangritana va salvata e mi fa piacere che, dopo i nostri appelli delle scorse settimane, anche altri partiti del territorio abbiano preso posizione, sostenendo quella che deve diventare una battaglia comune per difendere un patrimonio storico, economico e culturale di Lanciano e della Val di Sangro”.

Lo sottolinea il commissario provinciale della Lega Chieti e sindaco di Gamberale Maurizio Bucci, che questa mattina ha tenuto una conferenza stampa, a Lanciano, insieme alla consigliera regionale e coordinatrice del Dipartimento Trasporti, Infrastrutture e Lavori pubblici della Lega, Carla Mannetti.

A margine dell'incontro con la stampa di questa mattina, Bucci e Mannetti insieme all'assessore al Comune di Lanciano, Graziella Di Campli si sono recati nella sede di Sangritana per chiedere formalmente che venga immediatamente ritirato l'ordine di servizio con cui il 7 giugno scorso “è stata arbitrariamente disposta la chiusura dell'agenzia di viaggi e noleggio, gestita da Sangritana Spa”. “Una decisione questa – fanno presente Bucci, Mannetti e Di Campli – non condivisa con le istituzioni locali e con i sindacati, ma esclusivamente con la società Tua, dalle conseguenze dannose. Pertanto chiediamo subito, oltre al ritiro dell'ordine di servizio, un incontro con i referenti istituzionali e sindacali”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

“La decisione di tenere fuori la Lega dal governo cittadino di Montesilvano sarà oggetto di una profonda valutazione”. A sottolinearlo è il vice segretario regionale della Lega Abruzzo, Sabrina Bocchino.

Il Consiglio Provinciale dell’Aquila ha approvato il finanziamento di 1,9 milioni per la messa in sicurezza della tratta viaria denominata “San Leonardo”, ricompresa nel Comune di San Pio delle Camere.

Nell’assemblea di oggi la candidatura di Paolini è stata ritirata perché è mancato il sostegno di una parte del centrodestra. Il coordinatore cittadino di Forza Italia lancia un messaggio chiaro agli alleati.

Alla Provincia di Chieti viene chiesto il maggiore sacrificio in Abruzzo con un taglio tra il precedente decreto e l’ultimo in tema di “contributo alla finanza pubblica” pari a 672.000 euro