Venerdì 13 Dicembre 2019

Politica

Pettinari, sabato a Pescara contro la criminalità

28/11/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Pettinari, sabato a Pescara contro la criminalità

"Sabato 30 novembre alle ore 10,30 in Via Tavo 165, per esprimere vicinanza alla donna coraggio alla quale hanno bruciato la macchina.

La chiamata è per tutti i cittadini onesti che vogliono combattere la delinquenza che dilaga sempre di più nel Ferro di Cavallo di Rancitelli". Un appello del vice presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari (M5S) che sta ricevendo già un ampio numero di adesioni dall'Associazione Antimafie "Rita Atria", al Movimento Agende Rosse "Paolo Borsellino – Giovanni Falcone" Abruzzo e Peace Link Abruzzo. E di tantissimi cittadini che con un tam tam sui social stanno raggruppandosi per dimostrare a tutti che Pescara non ha paura. "Pescara deve tornare ad essere la città che i pescaresi meritano – afferma Pettinari - non possiamo essere ostaggio dei delinquenti che minacciano, vessano e fanno da padroni in case pubbliche destinate a chi ha davvero situazioni di disagio economico e non a chi le usa per delinquere. Voglio specificare che sabato sarà una manifestazione pacifica, controllata dalle forze dell'ordine dove i partecipanti non correranno nessun rischio, ma daranno un segnale di grande vicinanza alle persone che sono costrette a vivere in questi luoghi dimostrando loro che non sono sole. Siamo stanchi di parole - conclude - bisogna alzare la testa e dimostrare con i fatti che Pescara è altro rispetto alle notizie che balzano alla cronaca nazionale per risse, attacchi ai giornalisti e, come ultimo gravissimo fatto, l'auto incendiata di una signora che ha denunciato cosa accade in quei palazzi. Esserci è importante".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Finanziato con 500.000 euro di fondi comunali, reperiti attraverso mutuo da cassa depositi e prestiti, sarà pronto entro l'estate 2020, come annunciato dagli assessori Verna e Caporale.

E'stata approvata dal Consiglio regionale, con i voti favorevoli della maggioranza, il progetto di legge che istituisce l'Agenzia regionale di Protezione civile.

Domani Confindustria FAI CISL- FLAI CGIL - UILA UIL incontreranno il Prefetto per rappresentare al Governo le forti perplessità nei confronti di tali misure fiscali.