Lunedì 15 Luglio 2024

Politica

Miglianico, al via il terzo mandato del sindaco Fabio Adezio, comunicata la nuova giunta e le deleghe assegnate

27/06/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Miglianico, al via il terzo mandato del sindaco Fabio Adezio, comunicata la nuova giunta e le deleghe assegnate

Il vicesindaco sarà Antonio Palombaro, già assessore nelle precedenti consiliature, tra gli assessori anche Valentina De Marco, 18 anni, che sta sostenendo in questi giorni l’esame di maturità.

«Con questa seduta delle massime assise comunali inauguriamo una nuova consiliatura che non faccio fatica a definire storica per Miglianico: per la prima volta da quando è stata introdotta nel 1993 l’elezione diretta del sindaco i nostri cittadini hanno concesso la loro fiducia per la terza volta non solo alla mia persona, ma anche e soprattutto ad un gruppo amministrativo che negli scorsi dieci anni ha mantenuto la promessa di cambiare radicalmente l’approccio alla politica e alla gestione della macchina amministrativa.» Così il sindaco, Fabio Adezio, ha esordito nel suo discorso d’insediamento, pronunciato ieri sera nella sala consiliare nel corso della seduta inaugurale della nuova consiliatura.

Il primo cittadino ha giurato sulla Costituzione Italiana e ha comunicato al Consiglio la decisione circa la composizione della Giunta municipale: vicesindaco sarà Antonio Palombaro, già assessore nella scorsa consiliatura, che avrà le deleghe ad Ambiente, Politiche energetiche, Pianificazione Territoriale, Comuni virtuosi, Bilancio e Tributi; siederanno accanto a lui come assessori Ester Volpe, che si occuperà di Politiche sociali, Semplificazione, Affari Legali e Contenzioso, Mimmo Cicchitti, con le deleghe ad Attività produttive e commerciali, Agricoltura, Turismo, Marketing territoriale; infine ultimo assessore Valentina De Marco, 18 anni, che è ancora in questi giorni impegnata nell’esame di maturità (frequenta la V liceo scientifico al «Masci» di Chieti) e che si occuperà di Politiche Giovanili e Innovazione, Partecipazione e Volontariato, Pari opportunità.

Il sindaco mantiene per sé le deleghe a Sicurezza Urbana e Legalità, Polizia Locale, Politiche Sovracomunali, Lavori Pubblici, Edilizia, Personale, Società Partecipate, Sport. Le assise civiche hanno eletto come presidente del Consiglio comunale Tommaso Palmitesta.

«Anche in questa consiliatura - ha poi aggiunto il sindaco - nulla cambia nel nostro modo di fare: come è stato negli scorsi dieci anni, anche in questa consiliatura non faremo distinzioni di ruoli. Consiglieri ed assessori di maggioranza avranno ciascuno una o più deleghe, sulle quali esercitare il loro lavoro che non è solo quello di amministrare il presente, ma soprattutto di progettare il futuro. Anche i componenti del nostro gruppo amministrativo che non hanno raggiunto la cifra elettorale per sedere in questo Consiglio avranno un ruolo per disegnare gli scenari della Miglianico di domani. Noi crediamo infatti che non è un suffragio più o meno numeroso a dire la qualità delle persone, ma è il progetto che unisce un gruppo, il nostro, a parlare per ciascuno di noi». Infine Fabio Adezio ha tratteggiato alcune linee guida del programma di mandato: «Partecipazione sarà la parola-chiave anche in questo quinquennio, come lo è stato nelle due consiliature precedenti: saranno istituite, come da regolamento, delle commissioni consiliari, in cui gli eletti, di maggioranza ed opposizione, potranno seguire i lavori amministrativi; ma ci saranno anche delle consulte che metteranno fianco a fianco gli eletti e i cittadini volenterosi che vorranno dare il loro contributo per l’elaborazione di idee, progetti, sogni. Perché davvero, come diceva Walt Disney,“Se puoi sognarlo, puoi farlo”.

Naturalmente ora queste linee guida dovranno essere declinate in un programma amministrativo-operativo ben preciso, che si delineerà nelle prossime settimane, quando la macchina politico-amministrativa si rimetterà in moto e comunque questo Consiglio comunale, che rappresenta tutti i cittadini di Miglianico, sarà il centro e il cuore pulsante di tutta l’attività, sarà informato e partecipe di ogni scelta, di ogni progetto, di ogni prospettiva». La seduta si è chiusa con il commosso ricordo di Massimo Sulpizio, già presidente del Consiglio comunale di Miglianico e componente fondatore dell’associazione e del raggruppamento civico «Miglianico Cambia», a cui Adezio e la sua maggioranza appartengono, venuto a mancare, dopo lunga malattia, all’indomani delle elezioni, ma che ha condotto ugualmente la campagna elettorale fino alla fine.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Miglianico

Potrebbero interessarti

“La decisione di tenere fuori la Lega dal governo cittadino di Montesilvano sarà oggetto di una profonda valutazione”. A sottolinearlo è il vice segretario regionale della Lega Abruzzo, Sabrina Bocchino.

Il Consiglio Provinciale dell’Aquila ha approvato il finanziamento di 1,9 milioni per la messa in sicurezza della tratta viaria denominata “San Leonardo”, ricompresa nel Comune di San Pio delle Camere.

Nell’assemblea di oggi la candidatura di Paolini è stata ritirata perché è mancato il sostegno di una parte del centrodestra. Il coordinatore cittadino di Forza Italia lancia un messaggio chiaro agli alleati.

Alla Provincia di Chieti viene chiesto il maggiore sacrificio in Abruzzo con un taglio tra il precedente decreto e l’ultimo in tema di “contributo alla finanza pubblica” pari a 672.000 euro