Domenica 26 Maggio 2024

Politica

Grande partecipazione all'inaugurazione della sede elettorale di Pietro Quaresimale, candidato della Lega alle Elezioni Regionali

15/01/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

Una folla calorosa ha invaso il comitato elettorale in via Veneto, trasformando l'evento in un momento di festa e partecipazione popolare, segnando l'avvio di una nuova avventura elettorale per l'assessore teramano.

Pietro Quaresimale, nel suo discorso inaugurale, ha sottolineato l'impegno per la continuità e la prosecuzione dei numerosi progetti avviati durante la prima legislatura del presidente Marsilio. Ha evidenziato i cambiamenti nelle politiche sociali con sostanziosi investimenti che hanno fornito un reale sostegno ai cittadini abruzzesi in difficoltà, con particolare attenzione ai caregiver.

L'assessore Quaresimale ha anche ribadito l'importanza della sua delega al "Lavoro", affrontando personalmente le crisi e le vertenze aziendali, con l'obiettivo primario di salvaguardare i posti di lavoro. 

All'evento hanno partecipato il sottosegretario di Stato Luigi D’Eramo, i vertici della Lega, numerosi amministratori locali e soprattutto molti cittadini che negli ultimi cinque anni hanno trovato in Pietro Quaresimale un punto di riferimento, un ascolto attento e un impegno costante. Tra i temi toccati nel suo intervento, l'assessore ha sottolineato il valore di rispondere ai cittadini e di essere sempre disponibile, confermando che per lui non è "un modo" di fare politica, ma "l'unico modo". L'evento si è concluso con il taglio del nastro e con l'auspicio di una campagna elettorale proficua e vicina alle esigenze della comunità.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Sono 32 i candidati della seconda civica a sostegno del Sindaco uscente

Il consigliere comunale di Azione interviene sulla vicenda della storica azienda di trasporto frentana, tra cambi al vertice e un bando per individuare un partner privato.

La consigliera di Lanciano in comune: “E’ un fatto che l’orientamento del presidente Marsilio è quello di vendere la società, come è un fatto che il presidente Amoroso abbia cercato di scoraggiare questa scelta."

Dichiarazione dei senatori abruzzese e molisano di Fratelli d’Italia, componenti della commissione Antimafia, Etelwardo Sigismondi e Costanzo Della Porta, nel giorno del 32esimo anniversario dell'attentato terroristico mafioso in cui fu ucciso il giudice Falcone