Sabato 23 Ottobre 2021

Politica

Elezioni Rocca San Giovanni, inaugurata la sede della Lista Rocca del Domani, del candidato sindaco Fabio Caravaggio

10/09/2021 - Redazione AbruzzoinVideo

“Felice di avviare questo percorso, un progetto che ha come linee guida l’avvenire, il rinnovamento il cambiamento di cui il nostro paese ha bisogno”

Taglio del nastro ieri a Rocca San Giovanni per inaugurare, in via Mazzini, la sede della lista Rocca del Domani, il coronamento del progetto politico e amministrativo del candidato sindaco Fabio Caravaggio che scende in campo nelle prossime elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre prossimi.  Dieci i candidati e dieci sono i punti programmatici della lista civica con l’obiettivo che tutti possano mettere a disposizione della collettività le proprie professionalità e le proprie competenze.

Ecco la squadra: Verì Erminio (46 anni, avvocato), Caravaggio Carmelita (27 anni, assistente amministrativa), Melizza Dalila (29 anni, laureata in Scienze geologiche), Caravaggio Lino (36 anni, elettromeccanico e imprenditore agricolo), Minervino Francesco (42 anni, elettricista), Paolucci Federico (26 anni, imprenditore turistico), Bozzelli Pio (34 anni, imprenditore artigiano), Romano Alessandro (32 anni, enologo), D’Amario Emanuele (28 anni, laureando in Ingegneria gestionale)."Una lista giovane che si attiene all’idea di rinnovamento generazionale e che già dal nome e dal logo vuole esprimere tutto il suo desiderio e la sua ambizione di cambiamento e di crescita per il futuro del meraviglioso borgo del chietino." Come ha sottolineato il candidatosindaco.

Caravaggio, di professione commercialista e con una comprovata esperienza amministrativa alle spalle, è stato infatti consigliere di maggioranza nella passata amministrazione, punta tutto il suo progetto, che ha mosso i primi passi 8 mesi fa, sulla democrazia dal basso, che coinvolga la cittadinanza come parte attiva di ogni scelta politica. “Basta con le decisioni prese dall’alto – spiega – tutto sarà definito con il coinvolgimento dei cittadini e sarà frutto di incontri periodici con la cittadinanza”. Caravaggio ha infatti sottolineato, nell’inaugurare la sede, che non sarà una sede politica “perché la nostra – ha detto - è una lista indipendente e quindi questo sarà un luogo dove ci incontreremo e dove accoglieremo i cittadini per ascoltare proposte ed idee".

“Vogliamo creare qualcosa di nuovo, - ha continuato - un’idea che possa durare nel tempo a prescindere della mia persona, per questo il nostro paese ha bisogno di volti nuovi, di giovani intraprendenti che siano in grado di rinnovare il tessuto politico di Rocca San Giovanni. Il nostro è un gruppo che va oltre i candidati e interessa tutti coloro che sposano le nostre idee, che si riconoscono in un rinnovamento politico, necessario per rendere il paese competitivo e al passo coi tempi."

Tra i punti del programma della lista Rocca del Domani oltre al rapporto stretto e trasparente tra politica e cittadinanza, c’è il tema del turismo che, come spiega il candidato sindaco: “È un’opportunità per il nostro territorio. Puntare sul turismo significa lavorare affinché il nostro mare riconquisti la Bandiera Blu. Significa creare un collegamento tra costa ed entroterra in modo da portare i turisti anche nel borgo. Serve una sinergia costruttiva tra i paesi per porre le basi di uno sviluppo turistico e sostenibile dell’intera area”.

Caravaggio sottolinea che il programma è stato divulgato tre mesi fa consegnandolo alle famiglie ancor prima della presentazione delle liste e continua con gli altri punti programmatici della lista: L’agricoltura che “va posta al centro dell’interesse comune poiché costituisce la principale fonte di reddito e di attività commerciale del nostro territorio – sostiene il candidato sindaco - E in una visione al passo con i tempi, essa si pone anche come forma di salvaguardia del territorio, presidio culturale, custode delle tradizioni e delle peculiarità tipiche”. Il turismo e la cultura attraverso la creazione di una rete di attori che possano agire concretamente per la promozione del territorio, tramite il recupero di sentieri di collegamento tra costa e borgo e l’attivazione di politiche economiche che sostengano l’apertura di locali turistici a valle così come in centro. L’ambiente con un’attenta gestione dei rifiuti, la prevenzione della pratica dell’abbandono di animali e il definitivo spostamento dei depuratori dal litorale verso luoghi dove l’impatto è ridotto ai minimi termini per l’ambiente e per chi vi abita. Gli altri punti, sono il bilancio comunale, l’urbanistica e la viabilità, il sociale, la scuola, lo sport e gli eventi.

Nulla è stato lasciato al caso e anche il logo della lista, realizzato dal noto art designer Luca Di Francescantonio, esprime i principi fondamentali del progetto, come ha spiegato Fabio Caravaggio: “Al centro la Torre Civica, il torrione, uno dei simboli più importanti del nostro paese e sopra c’è il sole che illumina il nostro borgo e  che rappresenta lo sguardo positivo verso il domani, dietro il torrione ci sono tre colori, verde blu e celeste, ognuno di essi rappresenta i diversi punti del nostro programma, il verde l’ambiente, l’agricoltura e l’economia ma anche la speranza, il blu scuro rappresenta il mare e la pesca, il celeste color cielo il futuro sereno ed infine il cerchio, di colore arancio, rappresenta l’urbanistica e l’attenzione che vogliamo dare al centro storico e contrade”.

La  lista si sta presentando in campagna elettorale con la massima trasparenza ed in maniera smart, attraverso i social, con incontri online, "perchè Rocca San Giovanni del domani dovrà essere al passo con i tempi".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il sindaco Ferrara: “Il lavoro dell’Esecutivo procede. A Stella il benvenuto e il nostro buon lavoro”

Il primo cittadino: “Sono problematiche di rilievo nazionale e serve inasprimento delle norme”

Campitelli: non siamo appassionati di poltrone, a noi interessa costruire.

Francesco Taglieri, Consigliere regionale MS5, è il primo firmatario del progetto di legge, che è stato condiviso e firmato anche dal Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e dal Capogruppo di Forza Italia Mauro Febbo.