Venerdì 24 Maggio 2024

Politica

Elezioni Lanciano, Memmo (Lega) “Fratelli di Italia garantisca l’unità del centrodestra altrimenti si assumerà le responsabilità del tradimento nei confronti di città ed elettori”

31/07/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Elezioni Lanciano, Memmo (Lega) “Fratelli di Italia garantisca l’unità del centrodestra altrimenti si assumerà le responsabilità del tradimento nei confronti di città ed elettori”

Il coordinatore cittadino della Lega interviene duramente dopo l'annuncio del capogruppo di Fratelli d'Italia Paolo Bomba di voler fare un passo indietro per sostenere la candidatura di Filippo Paolini.

“Sono convinto che la lettera aperta di Paolo Bomba rappresenti una mera uscita personale e non anche in nome e per conto del partito di Fratelli d’Italia. Se così non fosse, sarebbe chiaro che il partito della Meloni non intende più far parte della coalizione di centrodestra con un evidente tradimento nei confronti degli altri partiti alleati e soprattutto degli elettori”.

Il coordinatore cittadino della Lega Fausto Memmo interviene in merito alle dichiarazioni rilasciate dal capogruppo cittadino di FDI Paolo Bomba che annuncia un sedicente appoggio alla candidatura civica dell’ex sindaco Filippo Paolini.

“In una coalizione rappresentata da due partiti con grande consenso quali Lega e Fratelli d’Italia, le interlocuzioni sono continue, la dialettica è viva e le rispettive ambizioni sono legittime. Ma la Lega non ha mai derogato ai principi della lealtà e fedeltà al raggruppamento dei partiti di centrodestra. Ci siamo sempre resi disponibili anche ad un passo indietro per il bene della città ma la sintesi deve avvenire al nostro interno. L’obiettivo comune deve essere quello di una crescita costante del centrodestra. Se Fratelli di Italia intende sottrarsi a tutto ciò, si assumerà la responsabilità della rottura e del conseguente tradimento nei confronti della città e degli elettori di centrodestra”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La consigliera di Lanciano in comune: “E’ un fatto che l’orientamento del presidente Marsilio è quello di vendere la società, come è un fatto che il presidente Amoroso abbia cercato di scoraggiare questa scelta."

Dichiarazione dei senatori abruzzese e molisano di Fratelli d’Italia, componenti della commissione Antimafia, Etelwardo Sigismondi e Costanzo Della Porta, nel giorno del 32esimo anniversario dell'attentato terroristico mafioso in cui fu ucciso il giudice Falcone

L'assessore regionale al lavoro sottolinea il costante contatto con le parti datoriali e con i sindacati di categoria per mettere in atto misure utili a gestire questo momento difficile

"La Sangritana è cresciuta moltissimo sotto il primo governo Marsilio e la sfida che dobbiamo cogliere oggi è rafforzare maggiormente un importante asset regionale per non perdere quote di mercato significative, in un contesto che è sempre più competitivo e favorisce grandi aziende.