Domenica 19 Settembre 2021

Politica

Elezioni Lanciano, l'avvocato Sandro Sala annuncia il suo ingresso in Nuova Lanciano

02/08/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Elezioni Lanciano, l'avvocato Sandro Sala annuncia il suo ingresso in Nuova Lanciano

Sala sull'attuale situazione nel centrodestra: Ci stiamo facendo ancora una volta del male permettendo a qualche “estraneo” di decidere o condizionare pesantemente le nostre sorti." E sulla decisione di Bomba: "Ha indicato una strada terza per porre fine a questa stucchevole querelle".

L’avvocato Sandro Sala annuncia il suo ingresso in Nuova Lanciano e rivolge un appello a quelli che definisce "Amici con cui ho condiviso il percorso iniziale", ad  unirsi a questo percorso. 

L’avvocato del foro frentano, il cui nome era più volte venuto fuori in quanto, in principio, papabile candidato del partito della Lega, prima della definitiva scelta di Danilo Ranieri, annuncia oggi con una nota le ragioni che lo hanno spinto, dopo un lungo periodo di riflessione, a scegliere il progetto politico dell’associazione di cui è stato capogruppo Paolo Bomba prima di convergere in Fratelli d'Italia. Sala è un fiume in piena e chiarisce le fasi del suo percorso politico togliendosi qualche sassolino dalle scarpe.

“Ho mantenuto il silenzio fino ad oggi, ma è arrivato il momento di dire la mia visto che sono stato tirato in ballo più volte, perché ritengo che la situazione creatasi abbia bisogno di chiarezza. Credo che sia noto il fatto che, da un paio di anni a questa parte, ho cominciato ad avvicinarmi alla politica, ho fatto un percorso dentro un partito, che mi ha visto partecipare attivamente fino a quando, qualcuno ha deciso che dovessi stare in disparte. Dispiace perché questo è avvenuto senza che all’interno vi fosse stato un dibattito o comunque una discussione e la scelta è stata fatta senza che vi fosse una motivazione. - continua - 

La mia disponibilità era stata data chiaramente e il mio nome (questo l’ho saputo solo successivamente), era stato portato anche al tavolo cittadino, per poi essere ritirato perché gradito agli altri. – continua l’avvocato - Lanciano è da anni terra di conquista, abbiamo lasciato praterie intere ai politici “stranieri”: che siano di Arielli, di Tollo, di Chieti, di Manoppello, di Trastulli, di Castel Frentano, di Poggio Picenze, di Barisciano o de L’Aquila e prima ancora di Roma, di Napoli, di Pescara".

In relazione alla situazione di stallo all'interno della coalizione di centrodestra e sulla scelta di paolo Bomba di fare un passo indietro e di convergere sul candidato Filippo Paolini, così Sala: "Ci stiamo facendo ancora una volta del male permettendo a qualche “estraneo” di decidere o condizionare pesantemente le nostre sorti. Per questo motivo una decisione andava presa. Paolo Bomba con la sua decisione ha agevolato la soluzione indicando una strada terza per porre fine a questa stucchevole querelle.

Da parte mia, vorrei poter dare un contributo, penso di poter rappresentare la Novità, in un consesso di persone che hanno più esperienza offrendo la mia Esperienza: l’entusiasmo, l’amore per il territorio, fanno parte di me sono convinto di poter dare qualcosa così come ho fatto tanti anni per l’Avvocatura Frentana ed Abruzzese: voglio bene alla mia Terra. - continua Sala -  Non ho la bacchetta magica, ma credo di avere tutte le carte in regola, necessarie e sufficienti per poter affrontare una esperienza amministrativa che guardi alla città ed ai cittadini e che soprattutto abbia contenuti. Se cresce il Territorio cresce Lanciano e viceversa. I problemi che abbiamo di fronte sono enormi, la situazione è critica, le Amministrazioni Comunali sono al collasso, non si può vivere alla giornata di sterili personalismi, non si può improvvisare, bisogna avere una visione del futuro chiara e guardare lontano. Chi mi conosce sa che sono aperto al confronto, alle idee, ad allargare le maglie per affrontare un dibattito aperto, franco e sincero, fino ad adesso negato, che potrà solo aiutare la Nostra realtà. Sarò un visionario, ma credo in questa Città, credo nei Suoi Cittadini e sono convinto che capiranno a chi dare la propria fiducia per i prossimi cinque anni e le scelte fatte saranno quelle giuste."  Continua l'avvocato che spiega le ragioni della sua decisione di confluire nell'associazione. "Ho chiesto di entrare in una Associazione che nel 2016 è stata il secondo partito di Lanciano: NUOVA LANCIANO, perché la ritengo quella più vicina al mio pensiero ed alle mie idee, mi hanno accolto attraverso il Collega ed Amico Alessandro Di Martino che ringrazio, come ringrazio tutti gli altri Associati che conosco in gran parte ed apprezzo e stimo per il loro lavoro ed il loro impegno; mi danno l’opportunità di poter offrire il mio contributo al Gruppo e soprattutto alla Nostra Città.”

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Una lista composta da persone di esperienza amministrativa e da nuove leve della politica che hanno scelto di scendere in campo a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Filippo Paolini

Pagano:"Dal 2011 abbiamo dimostrato di essere un movimento non una lista civica a fini elettorali, diventando un indiscusso protagonista del panorama politico della città"