Venerdì 24 Maggio 2024

Politica

Consiglio regionale d' Abruzzo, Nominati i Capigruppo. Prima riunione il 16 aprile

12/04/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Consiglio regionale d' Abruzzo, Nominati i Capigruppo. Prima riunione il 16 aprile

Il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri ha convocato la Conferenza dei Capigruppo per martedì 16 aprile 2024, alle ore 11.

Sono stati comunicati ufficialmente, dai rispettivi gruppi politici, i nomi dei Capigruppo in Consiglio regionale d'Abruzzo.

Si tratta di Massimo Verrecchia per Fratelli d’Italia, il gruppo più numeroso in Aula con 9 Consiglieri; Emiliano Di Matteo per Forza Italia (4 Consiglieri); Vincenzo D’Incecco per la Lega (2 Consiglieri); Luciano Marinucci per la lista Marsilio presidente (2 Consiglieri); Marianna Scoccia (Noi Moderati); Luciano D’Amico (Gruppo misto minoranza); Silvio Paolucci per il Pd (6 Consiglieri); Francesco Taglieri Sclocchi per il Movimento 5 stelle (2 Consiglieri); Giovanni Cavallari per Abruzzo Insieme (2 Consiglieri); Enio Pavone (Azione); Alessio Monaco (Alleanza Verdi e Sinistra).

Contestualmente, il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri ha provveduto a convocare la Conferenza dei Capigruppo per martedì 16 aprile 2024, alle ore 11, al fine di organizzare i lavori consiliari e programmare la prossima seduta dell’Assemblea legislativa.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La consigliera di Lanciano in comune: “E’ un fatto che l’orientamento del presidente Marsilio è quello di vendere la società, come è un fatto che il presidente Amoroso abbia cercato di scoraggiare questa scelta."

Dichiarazione dei senatori abruzzese e molisano di Fratelli d’Italia, componenti della commissione Antimafia, Etelwardo Sigismondi e Costanzo Della Porta, nel giorno del 32esimo anniversario dell'attentato terroristico mafioso in cui fu ucciso il giudice Falcone

L'assessore regionale al lavoro sottolinea il costante contatto con le parti datoriali e con i sindacati di categoria per mettere in atto misure utili a gestire questo momento difficile

"La Sangritana è cresciuta moltissimo sotto il primo governo Marsilio e la sfida che dobbiamo cogliere oggi è rafforzare maggiormente un importante asset regionale per non perdere quote di mercato significative, in un contesto che è sempre più competitivo e favorisce grandi aziende.