Venerdì 24 Maggio 2024

Politica

Comune di Vasto, il sindaco Francesco Menna azzera la giunta: ecco perché

11/04/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Comune di Vasto, il sindaco Francesco Menna azzera la giunta: ecco perché

"E’ tempo quindi di lavorare per pianificare e proseguire nel ridisegnare nuove sfide per la città".

Il sindaco di Vasto Francesco Menna affiancato dal segretario comunale Pasquale De Falco ha tenuto questo pomeriggio, nella Sala Consiliare, una conferenza stampa per spiegare le ragioni che lo hanno spinto ad azzerare la giunta comunale.

“In questi mesi di mandato amministrativo con orgoglio posso dire che molti obiettivi sono stati raggiunti e tanti altri sono in via di realizzazione. Proprio oggi è stato demolito parte dell’edificio dell’ex asilo Carlo Della Penna, è stata demolita la scuola Aniello Polsi, sarà abbattuto a breve e ricostruito l’edificio in via Naumachia. Vasto avrà un sistema per l’edilizia scolastica pienamente in regola e sicuro. Il cimitero si sta avviando verso la nuova fase di espansione. Il Palazzo d’Avalos è oggetto di una mega ristrutturazione ed allo stesso tempo diventa sede di conferenze nazionali ed internazionali. Impiantistica sportiva, Vasto ha il record di campi in erba sintetica, ma tante sfide abbiamo ancora davanti. Il SUAP, la pianificazione urbanistica. Abbiamo costruito il corpo di Polizia locale più numeroso della regione Abruzzo con 36 agenti. Il sistema di videosorveglianza, oltre 100 telecamere. Risolti i problemi di aree urbane che hanno avuto piantumazioni inadatte. La riqualificazione di Vasto Marina. Il progetto di collegamento tra la vecchia stazione e la pista ciclabile. Il Teatro Rossetti, la rinascita del quartiere San Paolo. Sono queste solo alcune delle importanti opere realizzate ma la lista è ancora molto lunga. Non ci sarà per me il terzo mandato. E’ tempo quindi di lavorare per pianificare e proseguire nel ridisegnare nuove sfide per la città. È mio dovere contribuire a creare in modo ancora più capillare una squadra e far crescere le migliori figure politiche spendibili in termini di esperienza e multidisciplinarità, per il buon governo di Vasto e per il bene e il futuro del centrosinistra vastese. La squadra che mi ha affiancato in questi mesi ha dimostrato con dedizione di saper raggiungere tutti gli obiettivi prefissati. A loro tutti esprimo gratitudine per il gigantesco lavoro svolto” ha dichiarato il primo cittadino.

Menna parlando delle recenti elezioni regionali ha ricordato che Vasto è una delle città in cui il centrosinistra ha primeggiato ancora una volta. Una città, che a discapito del dato regionale e nazionale, continua a crescere su tutti i settori. E’ stato premiato il buon governo cittadino. “La sfida che ci attende, nella nuova fase che si inaugurerà dovrà essere- ha concluso Menna - ancora più impegnativa e stimolante per tutti. Una scelta voluta nello spirito di rinnovamento con il quale ho caratterizzato anche il mio primo mandato. Incontrerò i gruppi consiliari e le segreterie di partito per condividere riflessioni, sfide e quanto necessario per giungere in tempi brevi alla nomina della nuova giunta a cui assegnerò anche tre nuove deleghe: una per le acque bianche e nere e crisi idrica, una per la Via Verde e Costa dei trabocchi e l’altra dedicata al project financing. Con la serenità del momento e con la voglia ancora di fare, andiamo avanti. Insieme verso il 2026”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Vasto Francesco Menna

Potrebbero interessarti

La consigliera di Lanciano in comune: “E’ un fatto che l’orientamento del presidente Marsilio è quello di vendere la società, come è un fatto che il presidente Amoroso abbia cercato di scoraggiare questa scelta."

Dichiarazione dei senatori abruzzese e molisano di Fratelli d’Italia, componenti della commissione Antimafia, Etelwardo Sigismondi e Costanzo Della Porta, nel giorno del 32esimo anniversario dell'attentato terroristico mafioso in cui fu ucciso il giudice Falcone

L'assessore regionale al lavoro sottolinea il costante contatto con le parti datoriali e con i sindacati di categoria per mettere in atto misure utili a gestire questo momento difficile

"La Sangritana è cresciuta moltissimo sotto il primo governo Marsilio e la sfida che dobbiamo cogliere oggi è rafforzare maggiormente un importante asset regionale per non perdere quote di mercato significative, in un contesto che è sempre più competitivo e favorisce grandi aziende.