Venerdì 13 Dicembre 2019

Politica

Comune di Pescara, approvata la delibera PlasticFree promossa dall'assessore Del Trecco

02/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Comune di Pescara, approvata la delibera PlasticFree promossa dall'assessore Del Trecco

Due le misure principali: massimizzare la raccolta differenziata dei rifiuti, a partire dagli imballaggi di plastica, e promuovere una cultura ambientale diffusa.

“Il Comune di Pescara diventa realmente #PlasticFree: la giunta ha approvato la delibera, predisposta dall’assessorato all’Ambiente, che detta le linee guida per eliminare, in modo progressivo ma certo, la plastica dagli ambienti pubblici e non, aderendo alla Campagna lanciata già nel 2018 dal Ministero dell’Ambiente. Due le misure principali, ovvero massimizzare la raccolta differenziata dei rifiuti, processo già in atto, riducendone la quantità, a partire dagli imballaggi di plastica, e in secondo luogo, promuovere una cultura ambientale diffusa. Il primo esempio arriverà dal Comune dove spariranno le classiche bottigliette di plastica sugli scranni durante le sedute del Consiglio comunale, sostituite da acqua in caraffa o borracce d’acciaio”. Lo ha annunciato l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco, promotrice della delibera. “Finalmente il tema del #PlasticFree ha sollevato l’attenzione di tutte le Istituzioni, a partire dal Ministero, imponendo anche agli altri Enti pubblici, di accendere i riflettori su una problematica, l’eccessivo uso della plastica, che riguarda tutti – ha sottolineato l’assessore Del Trecco -. Anche il Comune di Pescara ha deciso di aderire al ‘Plastic Free Challenge’, dando del resto seguito alle linee programmatiche di mandato approvate il primo luglio scorso, che hanno posto grande attenzione ai temi ambientali e allo sviluppo sostenibile, collocando, tra le priorità, l’adozione dell’economia circolare come modello di sviluppo. Il primo passo è stata la crescita della raccolta differenziata, ora dobbiamo però coinvolgere tutte le persone e le realtà presenti sul territorio in un cambiamento collettivo fatto di iniziative e di buone pratiche che limitino l’utilizzo della plastica puntando sul riuso e sul riciclo, un cambiamento che deve coinvolgere, in primis, tutti coloro che operano all’interno della macchina comunale, amministratori e dipendenti. Per questa ragione oggi abbiamo approvato una delibera specifica che va a sacramentare l’adesione all’appello #PlasticFree del Ministero dell’Ambiente adottando tre azioni immediate: massimizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti; riduzione della produzione complessiva del pattume; promozione e sensibilizzazione ambientale. E nel documento abbiamo approvato anche le Linee Guida nelle quali andremo a coinvolgere tutte le Associazioni di categoria, come Confcommercio, Confesercenti, Balneatori, ma anche altri Enti, come Ospedali, Aeroporto. Secondo quanto previsto nelle Linee Guida – ha proseguito l’assessore Del Trecco scendendo nel dettaglio – l’incremento della raccolta differenziata passa attraverso il potenziamento delle campagne di sensibilizzazione sul corretto conferimento dei rifiuti da parte dell’utenza. Poi incentiveremo la riduzione dei rifiuti di plastica con la promozione di ‘buone prassi’, ovvero azioni concrete come l’eliminazione dell’acqua in bottiglie di plastica con acqua in caraffa o borraccia di acciaio nelle sedute del Consiglio comunale e la sostituzione dei bicchieri in plastica con quelli in carta biodegradabile; la riduzione dell’uso di prodotti ‘usa e getta’ come stoviglie in plastica e bicchieri in tutte le manifestazioni patrocinate dal Comune; l’attivazione nei confronti dei dipendenti comunali di una campagna di informazione specifica, anche con riferimento alle procedure di acquisto di beni, servizi e forniture. Poi andremo a promuovere una cultura ambientale attraverso occasioni di informazione rivolte alla cittadinanza per divulgare comportamenti virtuosi attuabili dai singoli cittadini, a partire dalle scuole di ogni ordine e grado, anche con l’installazione di un’apposita cartellonistica nei luoghi pubblici, piazze o parchi per scoraggiare l’utilizzo di plastica monouso. E poi ancora, all’interno delle sedi comunali promuoveremo il consumo di acqua potabile della rete idrica comunale attraverso l’installazione di erogatori di acqua microfiltrata e la distribuzione di borracce in acciaio a tutti i dipendenti, mentre sul territorio verranno installate le ‘casette dell’acqua’. Campagne di informazione e sensibilizzazione verranno promosse anche nei confronti delle attività produttive e gli esercizi del territorio, verificando anche l’applicazione di forme di incentivazione come la riduzione delle tasse sui rifiuti; infine coinvolgeremo anche le fiere, gli eventi e le manifestazioni che si svolgeranno in città prevedendone la realizzazione solo se dimostreranno di essere #PlasticFree. Approvata la delibera – ha aggiunto l’assessore Del Trecco – saranno ora gli uffici a dover adottare tutti gli atti consequenziali”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara

Potrebbero interessarti

Finanziato con 500.000 euro di fondi comunali, reperiti attraverso mutuo da cassa depositi e prestiti, sarà pronto entro l'estate 2020, come annunciato dagli assessori Verna e Caporale.

E'stata approvata dal Consiglio regionale, con i voti favorevoli della maggioranza, il progetto di legge che istituisce l'Agenzia regionale di Protezione civile.

Domani Confindustria FAI CISL- FLAI CGIL - UILA UIL incontreranno il Prefetto per rappresentare al Governo le forti perplessità nei confronti di tali misure fiscali.