Giovedì 06 Ottobre 2022

Eventi

Lanciano, torna a maggio la Fiera Nazionale dell'Agricoltura.

26/02/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, torna a maggio la Fiera Nazionale dell'Agricoltura.

“Stiamo lavorando per allestire una fiera bella e in sicurezza”, commenta il presidente Franco Ferrante.

Sono 60 le candeline che tra qualche mese saranno spente dalla Fiera Nazionale dell'Agricoltura, che torna a movimentare i padiglioni e l'area esterna di Lancianofiera . La pandemia, le restrizioni, i problemi legati inevitabilmente a garantire la sicurezza della manifestazione, già lo scorso anno hanno messo a dura prova il lavoro degli organizzatori ma i risultati sono andati oltre le più rosee aspettative. “La scorsa edizione che si è svolta a settembre, ha premiato gli sforzi e l'infaticabile impegno di dipendenti e collaboratori. Siamo stati in grado di allestire una fiera in totale sicurezza sia per gli espositori che per i numerosi visitatori – sottolinea il presidente Franco Ferrante - siamo già al lavoro per curare al meglio ogni dettaglio, forti non solo dei consensi ricevuti ma anche per la fine dello stato di emergenza, il 31 marzo”.

Sarà maggio ad accogliere la rassegna leader del polo fieristico abruzzese, nei giorni 20, 21 e 22. E di certo molti si chiederanno se saranno il caldo e il sole a scaldare e illuminare l'ormai consolidato e irrinunciabile appuntamento, oppure se la tradizione dell'ombrello l'avrà vinta anche sulla primavera inoltrata. “In verità ci siamo salvati dalla pioggia pure a settembre, i cambiamenti a cui siamo stati costretti sembrano aver rivoluzionato anche le consuetudini così come sono state sovvertite dal Covid – commenta Ferrante – noi ce la metteremo tutta per festeggiare degnamente questo importante compleanno”. Mercoledì scorso si è tenuta l'assemblea dei soci con la partecipazione del sindaco di Lanciano Filippo Paolini, dell'assessore regionale alle attività produttive Daniele D'Amario e di un rappresentante della Bper. Nel corso dell'incontro sono stati discussi i punti più significativi, quelli da affrontare nell'immediato, per il futuro della Fiera.

“Naturalmente ci sono diverse novità legate all'organizzazione della rassegna, sarà necessaria la tracciabilità di tutti i visitatori e per questo gli ingressi sono nominativi, puntiamo perciò a incentivare la vendita dei biglietti on line – spiega il presidente – che potranno essere acquistati direttamente dal sito oppure nei numerosi punti vendita dislocati in varie città. Stiamo cercando di facilitare e semplificare il più possibile per evitare che si creino file lunghe alle casse con conseguente rischio di assembramenti, poiché, lo ribadisco, i nominativi, come accade da tempo negli stadi e per tutti gli eventi, dovranno essere forniti anche alle casse. I soci hanno condiviso l'iter che intendiamo percorrere e sono contento per questa unità di intenti e di obiettivi. Nulla sarà trascurato sia per quanto riguarda l'allestimento che per assicurare a tutti tranquillità e sicurezza.” Con questo spirito, concreto e propositivo, che ha sempre animato e sorretto il presidente Franco Ferrante e tutto il suo staff operativo, si lavora per restituire alla Fiera dell'Agricoltura l'antico splendore e confermare il ruolo fondamentale di volano economico non solo per l'Abruzzo ma per tutto il Centro Sud. L'auspicio è che l'appuntamento di maggio faccia dimenticare il drammatico periodo dell'emergenza Covid e segni l'inizio di una vera ripresa. “La ripartenza l'abbiamo siglata a settembre, ora bisogna ricominciare davvero”.

Intanto nell'area fiera di Iconicella proseguono i lavori per la ristrutturazione e la messa in sicurezza dei padiglioni, è stato anche siglato il contratto di comodato d'uso con il Comune per interventi sull'ex ristorante che potrà essere poi utilizzato sia come hub vaccinale che per altri usi.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Lancianofiera

Potrebbero interessarti

Scoperta una targa ed inaugurato un murales

Presenti il sindaco di Lanciano Filippo Paolini, l'assessore Cinzia Amoroso e alcuni consiglieri comunali, che hanno espresso parole di grande apprezzamento per il lavoro svolto dal neo Presidente De Grandis e dal Cda, nell'avvio di un percorso formativo, nuovo ambizioso e all'avanguardia.

È entusiasta il vicesindaco del comune di Gessopalena dopo il successo della 4 edizione del percorso enologico e di degustazione nel Borgo medioevale della Pretalucente, nel corso del quale si è svolta la prima degustazione, guidata da esperte sommelier, dei vini ottenuti dai vitigni autoctoni antichi, che rischiavano l'estinzione, recuperati dopo anni di studio e ricerca.

Con Tony Pancella, e Chiara Colizzi protagonisti del prestigioso concerto in prima nazionale che si terrà domenica 18 settembre dalle ore 21, nella Sala d’Annunzio dell’Aurum