Venerdì 01 Luglio 2022

SEQUESTRO MARIJUANA, L’INDAGINE SI ALLARGA. CARABINIERI DI LANCIANO A CACCIA DI SPACCIATORI. UN ALTRO ARRESTO E UNA DENUNCIA

09/03/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Prosegue spedita l’attività  investigativa che nei giorni scorsi ha portato dapprima alla segnalazione di diversi giovani consumatori di droga e successivamente all’arresto di un albanese ed al sequestro di un ingente quantitativo di marijuana. 

 

Sono state eseguite infatti altre perquisizioni da parte dei Carabinieri che hanno portato ad un altro arresto e ad una denuncia. Le immediate verifiche scaturite a seguito dei controlli antidroga attuati nei giorni scorsi da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanciano agli ordini del Capitano Vincenzo ORLANDO, continuano a dare concreti risultati operativi. Nella giornata di ieri 08 Marzo, sviluppando gli elementi raccolti a seguito del blitz che ha portato al sequestro di oltre 2,5 stupefacente tra marijuana ed hashish, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile diretti dal Tenente Massimo CANALE, hanno individuato altri due giovani, un ragazzo ed una ragazza, legati al giro della droga nell’area frentana. Di concerto con l’Autorità Giudiziaria, i militari hanno proceduto ad  effettuare delle mirate perquisizioni all’interno delle loro abitazioni al fine di recuperare altro stupefacente. Nel corso delle attività di ricerca, presso la dimora del giovane Federico Di Nenno, disoccupato 23enne di Lanciano, i Carabinieri del NOR hanno trovato un fucile modello Flobert il quale, da accertamenti più approfonditi, è risultato essere provento di un furto in appartamento commesso nell’ottobre scorso ai danni di un 63enne di Bomba. Oltre all’arma, illegalmente detenuta dal ragazzo, sono stati ritrovati anche tre bossoli già esplosi, dei quali uno ancora inserito nel fucile,  e tutto è stato sequestrato e sarà posto a disposizione della Procura della Repubblica di Lanciano per gli accertamenti conseguenti. Per tale motivo il giovane  è stato tratto in arresto per la detenzione illegale dell’arma e per la ricettazione della stessa e, su disposizione del Sostituto Procuratore di Turno D.sa Serena Rossi,  è stato tradotto presso la propria dimora in attesa dell’udienza di convalida.  All’interno dell’abitazione della ragazza, invece, a Fossacesia, nel comodino della camera da letto, i militari hanno trovato un involucro in plastica trasparente, del tutto simile a quello sequestrato al cittadino albanese arrestato, contenente circa 30 grammi di droga del genere marijuana. La droga è stata ovviamente sequestrata e per D.R.F. disoccupata 23enne, è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione ai fini dello spaccio. Intanto i Carabinieri di Lanciano  continuano ad analizzare i contatti e le frequentazioni dei personaggi finora coinvolti,  sia per risalire alla provenienza dello stupefacente sequestrato e sia per individuare ulteriori anelli dell’illecita distribuzione delle droghe nell’area frentana.

CONDIVIDI: