Marted 27 Febbraio 2024

Malori bimbi Pescara: la Procura apre un fascicolo intanto nuova ispezione Asl-Nas, sequestri

04/06/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

   La Procura di Pescara ha aperto un fascicolo contro ignoti sul caso dei malori tra i bambini colpiti da una presunta tossinfezione alimentare. L'ipotesi di reato e' relativa a quanto previsto dalla normativa in materia di alimenti. 

Intanto, sale a circa 120 il numero delle persone, principalmente bambini, che da venerdi' ad oggi hanno avvertito malori con sintomi da tossinfezione alimentare e si sono presentate in pronto soccorso all'ospedale di Pescara. I primi risultati dell'indagine epidemiologica disposta dalla Asl arriveranno in giornata. La pm titolare del fascicolo, al momento senza indagati, e' Anna Benigni. Ed oggi   Il personale del Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione (Sian) della Asl e i carabinieri del Nas di Pescara hanno effettuato una nuova ispezione nel centro cottura che serve le mense delle scuole del capoluogo adriatico. Nel corso del controllo sono stati eseguiti sequestri e vincoli sanitari di alimenti e campioni completi di tutte le matrici alimentari presenti nella struttura. L'attivita' mira a non tralasciare alcun aspetto. Il servizio di refezione scolastica di Pescara e' gestito da un'associazione temporanea di imprese (ati), che ha vinto una gara europea nel 2016. Il menu', pubblicato sul sito del Comune di Pescara, e' sottoscritto da un dietista e da un biologo nutrizionista. Uova, pasta, carne, verdure e ortaggi, sono gli alimenti consumati nelle mense delle scuole di Pescara giovedi' e venerdi' scorso, nei giorni precedenti ai primi malori accusati dai bimbi poi finiti in ospedale con i sintomi di una tossinfezione alimentare. In particolare, il menu' estivo, nella quarta settimana, prevedeva, per il giovedi' pasta con crema di carciofi, uova strapazzate, insalata mista estiva, pane e frutta, e per il venerdi' pasta alla marinara, arrosto di tacchino (affettato), carote julienne, pane e biscotto.

CONDIVIDI: