Mercoledì 25 Novembre 2020

Turismo e Natura

Inaugurata “TerrazzAbbateggio”: un nuovo spazio pubblico ad Abbateggio a servizio di cittadini e turisti

01/11/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Inaugurata “TerrazzAbbateggio”: un nuovo spazio pubblico ad Abbateggio a servizio di cittadini e turisti

È stata inaugurata ieri, TerrazzAbbateggio, un nuovo spazio pubblico a servizio di cittadini e turisti nel borgo di Abbateggio, reso possibile grazie al finanziamento Masterplan per l'Abruzzo (PSRA/58 - D.G.R. n. 361/2017) dedicato ai Comuni del Club de “I Borghi più belli d’Italia”.

Nel 2017, a seguito del finanziamento di € 140.000,00 concesso con il Masterplan per l'Abruzzo (PSRA/58) dalla Regione Abruzzo a ciascuno dei Comuni abruzzesi del Club “I Borghi più belli d’Italia”, l'Amministrazione Comunale di Abbateggio, nel perseguimento del suo obiettivo teso a conservare, recuperare, rivitalizzare, migliorare la qualità del decoro urbano, nonché valorizzare il suo patrimonio storico-artistico e sviluppare il tessuto sociale ed ambientale del proprio borgo, ed in particolare il centro storico, ha deciso di intraprendere con questi fondi una serie di azioni rivolte a migliorare la qualità della vita urbana e favorire la socializzazione tramite la realizzazione di questo nuovo spazio pubblico aggregativo e di connessione tra Piazza Madonna del Carmine e Via Aldo Moro, recuperando e rivalorizzando un’area in disuso del centro urbano.

La nuova terrazza, che si trasforma in spazio multifunzionale, si traduce in una sorta di piccolo auditorium a cielo aperto con una serie di gradoni, adatto ad accogliere piccoli eventi e spettacoli e diventa un punto informativo in cui il visitatore entra a conoscenza della storia del borgo e delle maggiori peculiarità del suo territorio; uno spazio in cui sostare, capire, ammirare i caratteri distintivi del Paese. Ad accompagnare il visitatore nella sua passeggiata ci sono una serie di pannelli con informazioni esplicative del borgo, dalla sua storia alle tradizioni, dall’archeologia ai suoi illustri cittadini onorari e personaggi illustri ai quali Abbateggio ha dato i natali!

Gabriele Di Pierdomenico – Sindaco di Abbateggio:
Un’opera di grande valore ed interesse per la nostra comunità e molto utile per i numerosi turisti in visita al nostro borgo. In questo spazio di aggregazione e di connessione tra il centro storico e via Aldo Moro è sintetizzata la nostra storia, i nostri personaggi illustri ed i concittadini onorari che hanno dato lustro a questo paese. Quest’angolo del borgo diventerà uno spazio usufruibile per tutte le età, di incontro e di contemplazione del panorama, per questo motivo l’abbiamo chiamata “TerrazzAbbateggio”.

Antonio Di Marco - Presidente dell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise”, già Sindaco di Abbateggio:
L’inaugurazione di TerrazzAbbateggio è un segno tangibile di sviluppo e potenziamento turistico di qualità per Abbateggio, un risultato che arricchisce il percorso di valorizzazione del centro storico iniziato il 24 novembre 2009, con l’ingresso di Abbateggio nel Club de “I Borghi più belli d’Italia” e proseguito negli anni con una costante “sfida all’eccellenza” per il paese.

Una soddisfazione come Comune appartenente al Club de “I borghi più belli d’Italia”, che dimostra come l’unione di intenti tra Istituzioni (in questo caso Comuni e Regione Abruzzo che, con l’allora presidente Luciano D’Alfonso, stanziò 3,2 milioni di euro – fondi Masterplan- destinandoli ai 23 Comuni abruzzesi del Club de “I Borghi più Belli D’Italia”) porta ad ottenere risultati concreti, come questo progetto, che non solo riqualifica e recupera un’area del nostro centro storico, ma determinerà sviluppo turistico e anche incremento negli investimenti!
Un "monumento - presidio" che custodendo e tramandando storia, tradizioni e cultura del borgo di Abbateggio, dà prospettiva e futuro alla nostra comunità!

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il Parco Nazionale della Majella e i Comuni dell’Area Casauriense (Bolognano, Castiglione a Casauria, Tocco da Casauria e Torre dè Passeri) hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa per un programma di valorizzazione dei patrimoni storici, architettonici e ambientali compresi nel territorio dell’alta Val Pescara e legati con la presenza del nucleo religioso dell’Abbazia di San Clemente a Casauria.

Nel corso di uno studio sono stati campionati i fondali del Lago a varie profondità. Trovate ben nove specie di macrofite, tra piante acquatiche, muschi sommersi e alghe di grandi dimensioni”.

Il grosso plantigrado di 13 anni,ormai conosciuto per i danni che combina nei pollai,sarà catturato per applicare un nuovo radiocollare ed attuare misure di prevenzione seguendone gli spostamenti.

Pochi giorni fa, ai piedi della Majella, si è rinnovato l’impegno del Parco in favore degli allevatori della Montagna Madre: il lupo ha riportato le pecore!