Domenica 29 Gennaio 2023

Turismo e Natura

Aielli, boom di visitatori, in tre giorni registrate migliaia di presenze

17/08/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Aielli, boom di visitatori, in tre giorni registrate migliaia di presenze

Il piccolo centro della provincia dell'Aquila piace sempre più ai turisti

Aielli si conferma tra le mete turistiche più gettonate del territorio. Tantissimi i visitatori che hanno affollato il piccolo centro marsicano, che in 3 giorni ha visto la presenza di Migliaia di persone, con picco di turisti a ferragosto. Un paese, Aielli, che ha saputo fare della cultura e dell’attenzione all’ambiente circostante, il suo biglietto da visita, che in pochi anni è riuscito a far conoscere il piccolo centro marsicano in tutta Italia e non solo. Murales, sculture, la torre delle Stelle e le passeggiate immersi nella natura, un luogo che piace sempre di più ai turisti. “ Abbiamo registrato un risultato pazzesco considerando che siamo partiti da zero”, ha commentato il sindaco Enzo Di Natale. “ In 3 giorni il nostro comune è stato preso letteralmente d’assalto dai visitatori. Certo questo non può e non deve essere visto come un punto d’arrivo, ma come l’ennesimo segnale che ci sprona a proseguire sulla strada della cultura, dell’ arte e dell’ ambiente per promuovere il nostro territorio."

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di L'Aquila

Potrebbero interessarti

Un progetto sperimentale, finanziato per 200 mila euro dalla Regione Abruzzo e gestito dal GAL Costa dei Trabocchi, punta a dotare la Rete ciclabile dei trabocchi (circa 250 chilometri tra percorsi costieri e interni) di un efficace sistema di segnaletica oltre che di diversi punti di accoglienza cicloturistica.

La specie è risultata presente nei comuni di San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Santa Maria Imbaro, Treglio e Lanciano, dalla costa sino a 11 km nell'entroterra.

Una passeggia in mezzo alla storia e ai personaggi della città. De Cesare: “Un’edizione speciale, organizzata direttamente dal Comune con il supporto di storici, esperti, archeologi e talenti della città”

il presidente della Provincia Menna: grande orgoglio per la partenza del Giro d'Italia, evitati stupri cementizi della costa