Mercoledì 06 Luglio 2022

Sport

La regione Abruzzo premia il surfista Edoardo Papa ed il padre Andrea Papa

18/06/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
La regione Abruzzo premia il surfista Edoardo Papa ed il padre Andrea Papa

Liris “Trofeo al nostro campione, ambasciatore dell’Abruzzo nel mondo” Testa “ Premiato il talento e il costante allenamento del giovane atleta, esempio per le nuove generazioni ”

“E’ una storia molto bella: in Abruzzo il surf non è, per ovvie ragioni, tra i principali sport praticati ma nonostante ciò mi sono innamorato di questa disciplina e continuerò a lavorare duro per dare il massimo. Una passione trasmessa da mio padre, ho iniziato per gioco ed oggi è la mia vita. I piani futuri: migliorare ogni giorno come atleta e come persona e naturalmente iniziare il circuito Open in Europa con l’obiettivo di scalare la ranking e un giorno entrare nel top 32 al mondo”.

Ha le idee chiare Edoardo Papa, il talentuoso surfista pescarese, classe 2001 – V posto agli Europei juniores e primo al Campionato Open con il Team Italia - premiato questa mattina, nella sede del Consiglio regionale a Pescara , dall’Assessore regionale allo Sport, Guido Quintino Liris e dal capogruppo di Fratelli d’Italia, Guerino Testa.

“Siamo oggi a conferire un riconoscimento istituzionale ad un giovane prodigio della nostra regione- ha dichiarato il Consigliere Testa- appartenente ad una famiglia di sportivie campioni, come il padre Andrea, ex nazionale di pallanuoto. Edoardo non è solo il nostro principe delle onde ma un esempio, di educazione e dedizione costante, per le nuove generazioni. Dietro l’omaggio video che ricorda il suo intenso percorso sportivo e dietro la coppa che con fierezza gli abbiamo consegnato, infatti, c’è un mondo fatto di allenamento e rinunce, elementi che caratterizzano un vero asso dello sport. Ringrazio l’assessore Liris che da subito ha colto lo spessore sportivo di Edoardo e per l’importante programmazione che ha attuato per la valorizzazione deitalenti abruzzesi”.

“E’ con l’impegno e i sacrifici che si arriva ai risultati – ha rimarcato Liris – tanto vale nello sport come nello studio e in ogni ambito della vita. Non esistono veri successi se si utilizzano le scorciatoie. Edoardo, seppur giovanissimo, è un esempio emblematico di come l’abnegazione, unita ad un evidente talento, faccia la differenza. Il nostro brillante surfista incarna a pieno titolo l’icona di Ambasciatore dell’Abruzzo nel mondo. Un’immagine che, come Assessorato,stiamo sempre più promuovendo perché riteniamo che attraverso i nostri fuoriclasse,che costruiscono certezze giorno dopo giorno, si possa non solo portare all’esterno unmodello ideale di come si debba fare sport, ma anche favorire la conoscenza dellabellezza e dell’identità della nostra regione. Mentre Edoardo va alla ricerca, nel mondo, delle onde giuste porta con se un patrimonio di valori e tradizioni prezioso.Questo è il nostro impegno istituzionale e da parte della Regione Abruzzo, il campione avrà sempre vicinanza e supporto”.

 

L’Assessore ed il Consigliere regionale hanno consegnato anche due targhe ad Andrea Papa, titolare della Surfing Sport Pescara, società che ha allenato e  visto crescere Edoardo e che gli ha permesso di spiccare il volo. 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Ilenia, atleta dell’Apnea Team Abruzzo, nelle acque antistanti il Comune di Scarlino (GR) ha stabilito il nuovo record del mondo di specialità organizzato da Fipsas

La passione per la corsa sulla due ruote lo porta a competere nelle più importanti gare d’Italia dove si distingue per la sue capacità, ma con le sue vittorie non si è montato mai la testa anzi, Gedeone, dall’alto dei suoi 8 anni, vuole soprattutto divertirsi e restare prima di tutto un campione di umiltà

Valentina Padula, Katy Agnelli e Erika Giunio, con un secco tre a zero, si sono imposte sulle rivali, degli altri tre circoli finalisti, del Campionato italiano a squadre di tennis “Lady 45”.

Vedrà la partecipazione di 100 corridori in rappresentanza di 23 team da tutto l’Abruzzo e dalle altre regioni d’Italia. Partenza alle 15 da contrada Brecciao.