Marted 12 Novembre 2019

Sport

Il Lanciano Calcio 1920 pareggia sul difficile campo de Il Delfino Flacco Porto a Pescara.

03/11/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Il Lanciano torna a muovere la classifica dopo la sconfitta interna contro la Torrese, e lo fa conquistando un pareggio sul difficile campo de Il Delfino Flacco Porto a Pescara.

Per come si erano messe le cose il risultato, tutto sommato giusto, lascia un filo di amaro in bocca ai rossoneri. I ragazzi di Di Pasquale sono stati infatti per due volte avanti, ed in entrambi i casi hanno avuto la grande occasione per raddoppiare il vantaggio non concretizzando nel modo giusto. Dall’altro la squadra biancazzurra si è dimostrata un avversario importante, meritevole dei punti conquistati fino ad oggi e capace di tenere botta agli attacchi frentani creando anche più di una palla goal. Fra le note liete in casa rossonera ci sono, come sottolineato dal tecnico Di Pasquale nel dopo-gara, i rientri di Petrone e Quintiliani che, seppur ancora non al top, nella gara odierna si sono spartiti i novanta minuti con una staffetta. Sull’out di destra nel pacchetto arretrato prosegue la crescita di Minchillo, confermato nel nuovo ruolo e sempre più convincente, soprattutto in fase offensiva dove mette lo zampino in occasione del goal del momentaneo 1-2 firmato Shipple. Proprio il faraone si conferma in ottimo stato di forma e sempre più polivalente: il tuttocampista romano viene infatti rischierato oggi sulla destra nel tridente offensivo e ripaga la scelta con un gran goal.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Ad aggiudicarsi il C.A.C.I.T., il riconoscimento internazionale, Ambra, lagotto di sette anni proveniente da Verona

Si è tenuto a Chieti, nella facoltà di Scienze Motorie, il convegno internazionale sul tema Emozioni e Prestazione Sortiva, organizzato dal Coni Abruzzo e dalla Scuola regionale dello Sport.

Intervista al presidente di Federtennis Abruzzo-Molise Luciano Ginestra.

Il provvedimento è stato disposto dal Questore della Provincia di Chieti, Borzacchiello,su richiesta del Commissariato di P.S. di Vasto, considerata la gravità del gesto e la necessità di ripristinare e tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica