Venerdì 18 Ottobre 2019

Sanità

Volontariato, check up medici e valorizzazione del territorio in "Star bene sui fiumi della memoria"

04/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Volontariato, check up medici e valorizzazione del territorio in "Star bene sui fiumi della memoria"

Campagne di sensibilizzazione al volontariato, check up medici e valorizzazione del territorio saranno al centro di "Star bene sui fiumi della memoria", il nuovo progetto sociale realizzato dall'associazione "Domenico Allegrino" onlus di Pescara sulla base di un finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

Protagonisti dell'iniziativa saranno studenti e over 65 residenti nelle aree interne dell'ambito "Basso Sangro-Trigno". Sei i Comuni coinvolti nel progetto: Casoli, Atessa, Pennadomo, Lama dei Peligni, Gessopalena e Torricella Peligna, tutti in provincia di Chieti. Con l'iniziativa, l'associazione "Domenico Allegrino" onlus intende promuovere uno scambio di esperienze e conoscenze tra due generazioni e gettare un ponte tra diversi territori della regione. "Il progetto trova fondamento nella tutela della salute e nell’idea della circolarità del benessere - spiega la presidente della onlus Antonella Allegrino - Quest'ultimo riguarda il corpo e lo spirito e può essere vicendevolmente alimentato da uno scambio tra generazioni differenti e da un rapporto tra la persona territorio di appartenenza, considerato nei suoi molteplici aspetti. L'incontro generazionale avverrà tra giovani e over 65: soprattutto per gli anziani che vivono in solitudine sarà un'occasione per socializzare, riscoprire le proprie radici e ritrovare l'entusiasmo, la voglia di condividere e il benessere che ne deriva. Anche i ragazzi avranno modo di comprendere quanto sia prezioso il patrimonio di saggezza, esperienza e ricordi custodito dalla terza e quarta età e di rivalutare il senso di appartenenza a un territorio. Da un riconquistato legame con il territorio si potranno sviluppare atteggiamenti di rispetto e attaccamento ai luoghi di origine e, magari, attività lavorative in modo da limitare fenomeno dello spopolamento. E' centrale, nel progetto, anche l'aspetto salutistico: gli anziani, che risiedono nei Comuni coinvolti nell'iniziativa e in quelli limitrofi, potranno sottoporsi a una serie di controlli medici e test sull'Alzheimer, che promuoveremo attraverso una campagna dedicata alla prevenzione. I risultati serviranno a delineare la loro condizione fisica e cognitiva e ad intervenire in caso di patologie legate all'età “.



Il progetto "Star bene sui fiumi della memoria" dell'associazione "Domenico Allegrino" onlus (capofila) è realizzato in partnership con l'associazione "Willclown" di Pescara, le Avis di Casoli (Chieti), Pennadomo (Chieti), Torricella Peligna (Chieti) e Atessa (Chieti) e in collaborazione con i Comuni di Casoli e Gessopalena, l'Istituto di istruzione statale superiore 'Algeri Marino' di Casoli (Chieti), le Avis di Lama dei Peligni (Chieti) e Gessopalena (Chieti), la Asl di Lanciano-Vasto-Chieti con l'Unità operativa di Medicina generale 2 di Chieti e l'associazione "New Sounds and Beyond" di Pescara Nei giorni scorsi si è riunito il Comitato tecnico scientifico che ha organizzato le varie fasi dell'iniziativa. Entro il mese di ottobre partiranno gli incontri di sensibilizzazione alla cultura del volontariato, che gli operatori dell'associazione "Domenico Allegrino" terranno con gli studenti di tre classi dell'Istituto di istruzione statale superiore 'Algeri Marino' di Casoli (Chieti), e un workshop sulla clownterapia ad opera dell'associazione 'Willclown" onlus di Pescara. Si proseguirà con una campagna di informazione e prevenzione sulle dipendenze, in particolare da alcol, droghe e gioco d'azzardo, e sul bullismo e cyberbullismo. Successivamente, gli studenti consegneranno un questionario finalizzato a rilevare forme di solitudine, casi di scarsa rete parentale e condizioni di disagio sociale e personale a 120 anziani, residenti nei Comuni interessati dal progetto e in quelli limitrofi. Questa attività avrà un duplice scopo: lo scambio generazionale tra giovani e over 65 e l'attuazione, da parte dei ragazzi, di quanto recepito negli incontri sul volontariato. L'aspetto salutistico del progetto verrà realizzato, insieme alle Avis dei Comuni interessati, attraverso le 'Giornate della salute', campagna di prevenzione rivolta agli anziani, che potranno sottoporsi a un check medico gratuito e a test sull'Alzheimer. Poi si entrerà nella fase dedicata alla valorizzazione del territorio. I ragazzi, nel corso di alcuni incontri, potranno ascoltare i ricordi e scoprire le tradizioni tramandate dagli anziani. Queste testimonianze saranno raccolte e utilizzate per realizzare video promozionali dei luoghi e una serie di fotografie e, una volta rielaborate, ispireranno una rappresentazione teatrale, che si terrà a Gessopalena e che vedrà come protagonisti i giovani e gli over 65. La fase conclusiva del progetto prevede una visita al Museo delle Genti d'Abruzzo di Pescara, la realizzazione di una mostra espositiva di oggetti, foto e scritti appartenenti alla memoria degli anziani a Palazzo Tilli di Casoli e un evento finale al quale prenderanno parte partner, collaboratori, istituzioni e beneficiari del progetto.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Un importante evento per far conoscere le novità introdotte dalla legge Lorenzin in merito agli Ordini, al nuovo sistema di rappresentanza e tutela delle professioni sanitarie.

L'assessore alla Salute della Regione Abruzzo Nicoletta Verì replica al consigliere regionale Francesco Taglieri Sclocchi (M5S), precisando che il governo regionale è perfettamente consapevole della situazione di difficoltà di alcuni reparti del 'Renzetti'.

"Ho depositato un'interpellanza in Consiglio regionale per avere risposte dal Presidente Marsilio, dall'Assessore alla sanità Verì e da tutto il governo regionale che, finora, non ha mosso un dito per trovare soluzioni definitive"

"Senza l’Università la Asl non avrebbe futuro", Schael incontra il Rettore Caputi e insieme pensano a un progetto strategico per il futuro