Marted 29 Novembre 2022

Sanità

Tornano i ricoverati a Gissi, riprende quota l'ospedale di comunità

25/10/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Tornano i ricoverati a Gissi,  riprende quota l'ospedale di comunità

Ha ripreso nuova vita l'ospedale di comunità di Gissi. Dopo un periodo in cui l'attività aveva subito una certa flessione, sono tornati i pazienti ad affollare le stanze di degenza, dove questa mattina si contavano 13 ricoverati e altri quattro erano in arrivo.

Una svolta che il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, ha voluto sottolineare facendo visita alla struttura, dove ha trovato un rinnovato  slancio: "I fatti testimoniano che aver affidato la responsabilità del presidio territoriale di assistenza a Walter Di Laudo è stata una scelta giusta e premiante sotto il profilo dei risultati - ha commentato con il personale che ha incontrato -. A trarne vantaggio saranno i cittadini di questo territorio, che possono di nuovo contare su una struttura che offre assistenza appropriata a pazienti che hanno bisogno di cure intermedie, diverse da quelle prestate in ospedale. Ringrazio perciò tutti gli operatori che contribuiscono a dare concretezza a questo progetto". 

La visita del direttore generale è stata anche occasione per un confronto con gli operatori sul modello di medicina territoriale da costruire, che sia sostenibile e rispondente alle esigenze dei territori, guardando alle tecnologie e a nuove figure come l'infermiere di comunità.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di Chieti

Potrebbero interessarti

I Carabinieri affiancano oggi il personale medico e paramedico delle Unità Operative Complesse dei presidi ospedalieri aquilani, svolgendo così una intensa campagna preventiva di informazione, soprattutto in favore delle fasce più deboli della popolazione, lontane dai centri clinici specializzati.

Il positivo bilancio di questi anni è stato ricordato questa mattina in un incontro promosso da Marzia Muzi, responsabile del Servizio.

'annuncio stamane all'ospedale di Ortona da parte del manager Schael che ha aggiunto che a San Salvo saranno destinati 2 tecnici di radiologia, presi dalla graduatoria di un concorso appena espletato e che inizieranno la formazione a breve, per essere pronti ad iniziare l’attività con il nuovo mammografo per la prossima primavera.

Investimento da 1 milione e mezzo di euro e dodici mesi di lavori per un Pronto Soccorso totalmente rinnovato.