Venerdì 17 Gennaio 2020

Sanità

Sanità, la giunta regionale stanzia 250mila euro per le palestre certificate

05/11/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Sanità, la giunta regionale stanzia 250mila euro per le palestre certificate

Le "palestre della salute" opereranno nella prevenzione primaria delle più comuni malattie croniche non trasmissibili (tumori, diabete, patologie cardiovascolari e respiratorie), sensibili all'esercizio fisico.

La giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Salute Nicoletta Verì, ha approvato lo schema di convenzione con le Università di Chieti-Pescara e dell'Aquila per stanzia 250mila euro per l'attivazione dei percorsi formativi rivolti ai laureati triennali in "Scienze motorie" e i laureati magistrali in "Attività motoria preventiva e adattata", nell'ambito del progetto sulla rete territoriale delle "palestre della salute" e delle "palestre sicure". L'iniziativa rientra in una delle azioni del Piano regionale di prevenzione, che prevede la realizzazione di un percorso tra l'ospedale e il territorio, attraverso il quale i soggetti con patologie cronico-degenerative possano essere accompagnati in maniera adeguata a un programma di esercizio fisico con il supporto di qualificati professionisti che operano in palestre, appunto, certificate (della salute o sicure). Le "palestre della salute" opereranno nella prevenzione primaria delle più comuni malattie croniche non trasmissibili (tumori, diabete, patologie cardiovascolari e respiratorie), sensibili all'esercizio fisico. Accanto a questa rete, ne nascerà una seconda che raggrupperà le cosiddette "palestre sicure", che si occuperanno invece del trattamento delle stesse patologie in pazienti conclamati. Ogni struttura dovrà rispondere a specifici requisiti strutturali e organizzativi, con la presenza di professionisti qualificati e formati dalle università con percorsi continui.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Nicoletta Verì

Potrebbero interessarti

Lo sportello, realizzato in collaborazione con il Consorzio Sgs e la cooperativa "La rondine", sarà attivo da lunedì prossimo, 20 gennaio, presso le sedi del Servizio Dipendenze (Ser.D.) di Lanciano, Vasto e Chieti, dal lunedì al venerdì dalle ore 18 alle 20, e il sabato dalle ore 11 alle 13.

La sua storia affonda le radici in tempi lontani, a raccontarla ci sono le foto rigorosamente in bianco e nero e i ricordi di chi da decenni conosce e frequenta lo studio radiologico “Gaetano Colalè”, una struttura che per professionalità e lungimiranza ha precorso i tempi, conquistando un ruolo importante nel panorama della sanità abruzzese.

Eccola la Tac gioiello, tanto invocata e attesa a Vasto. C’è ed è pienamente operativa, già utilizzata nelle sedute con i pazienti.

"L'ospedale di Avezzano e il presidio Sanitario di Sulmona non sono una priorità per questa maggioranza, tanto da venire completamente ignorati nel Defr, documento economico finanziario regionale, in cui non compaiono neanche una volta".