Mercoledì 25 Novembre 2020

Sanità

Ortona, paventato trasferimento Centro Senologia, 39 sindaci della provincia di Chieti uniti per impedirlo

21/11/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Ortona, paventato trasferimento Centro Senologia, 39 sindaci della provincia di Chieti uniti per impedirlo

I primi cittadini rivolgono un appello al presidente della Regione Marsilio e all'assessore Nicoletta Verì

"Voci insistenti e movimenti strani di allestimenti in altri presidi ospedalieri fanno sorgere dubbi sulla volontà di trasferire il centro di senologia di Ortona. Un centro che non ha bisogno di presentazione e che rappresenta il fiore all’occhiello della ASL2 Lanciano Vasto Chieti e dell’assessorato alla sanità della Regione Abruzzo. È quanto si legge in una nota congiunta a firma di 39 sindaci della provincia di Chieti, primo firmatario il primo cittadino di Ortona, Leo Castiglione, contrari ad ogni ipotetica idea di trasferimento del centro di eccellenza. "Un centro costruito nel corso degli anni dal prof. Ettore Cianchetti attraverso l’applicazione delle metodologie innovative di interdisciplinarità, di formazione del personale e di predisposizione delle aree non solo dal punto di vista dell’efficienza sanitaria ma anche dal punto di vista dell’accoglienza delle pazienti. Per cui ogni tentativo di trasferirlo, di smembrarlo o di modificarne la struttura sarà fortemente osteggiato dal territorio e in particolare dai noi. - si legge nella nota - Più volte in questi anni è stato chiesto ai governi regionali e alle direzioni generali di preparare il passaggio dal prof. Ettore Cianchetti al suo successore proprio nella consapevolezza di non creare vuoti nel percorso diagnostico e terapeutico o peggio di alimentare possibili mire da parte di altri presidi. Anche in questo momento di emergenza sanitaria il Breast Center di Ortona si è distinto per la risposta immediata con una differenziazione dei percorsi di accesso e di messa in sicurezza delle attività, riuscendo comunque sempre ad assicurare il supporto necessario alle tante donne che a questo Centro affidano le proprie speranze. Per questo i sindaci vogliono essere chiari e rivolgere un invito al presidente della Regione, Marco Marsilio, all’assessore alla sanità Nicoletta Verì e al direttore generale Thomas Schael, per salvaguardare l’eccellenza del Breast Center a Ortona perché il legame tra il Centro e il suo ospedale è un legame indissolubile, fatto di lavoro, di crescita e di raggiungimento di standard europei che non si possono cancellare per le idee o le ambizioni di qualcuno e qualsiasi azione contraria spingerà i sindaci a un’opposizione serrata". Conclude la nota dei sindaci di Ortona- Ari-Arielli- Canosa Sannita- Carpineto Sinello- Casacanditella- Casalanguida- Casoli- Castiglione Messer Marino- Celenza sul Trigno- Crecchio- Cupello- Dogliola- Fara Filiolum Petri- Filetto- Fossacesia- Fresagrandinara- Giuliano Teatino- Guilmi- lanciano- Lentella- Monteodorisio- Orsogna- Palmoli- Poggiofiorito- Pollutri- Roccamontepiano- Roccaspinalveti- San Martino Sulla Marrucina- San Salvo- Scerni- Schiavi D’Abruzzo- Tollo- Torino di Sangro- Torrebruna- Tufillo- Vacri- Vasto- Villalfonsina.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Ortona

Potrebbero interessarti

Un documento dettagliato e puntuale, che disciplina la gestione territoriale, ospedaliera e la terapia da somministrare ai pazienti Covid, delineando anche quali sono le procedure da attivare nella fase post infezione.

Grazie all'impegno del Comune è stata già allestita l'area che sarà protetta anche da un servizio di videosorveglianza.

La campagna di screening massivo interesserà la provincia dell'Aquila.

Il manager della Asl Lanciano Vasto Chieti si dice sorpreso: "Una mobilitazione di amministratori per un problema che non esiste"