Domenica 19 Settembre 2021

Sanità

Nuovi progetti per l'Istituto Diagnostico “Madonna del Ponte” di Lanciano

21/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

La sua storia affonda le radici in tempi lontani, a raccontarla ci sono le foto rigorosamente in bianco e nero e i ricordi di chi da decenni conosce e frequenta lo studio radiologico “Gaetano Colalè”, una struttura che per professionalità e lungimiranza ha precorso i tempi, conquistando un ruolo importante nel panorama della sanità abruzzese.

“Una storia lunga più di un secolo” commenta il dott Moreno Camponetti che ha raccolto una eredità significativa e lo ha fatto con la volontà e la determinazione di restituirle nuova linfa e nuova vita e di ampliare l'offerta medico-sanitaria. Amministratore dell'Istituto Diagnostico “Madonna del Ponte”, ora si chiama cosi, e la scelta del nome non è stata casuale “abbiamo voluto conservare un legame forte con Lanciano e quale scelta migliore se non chiamarla come la Patrona della città. Guardiamo avanti con lo spirito di chi vuole dare risposte alle richieste di salute del territorio, puntiamo alla prevenzione in termini concreti e dopo gli incontri tenuti da nostri professionisti e indirizzati alle donne che vivono un periodo delicato come la menopausa, abbiamo deciso di portare avanti questo progetto con altri appuntamenti rivolti a tutti. Sono convinto che non ci può essere prevenzione se non c'è una corretta informazione”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il presidente della Regione Abruzzo annuncia che e non ci saranno intoppi burocratici da qui ad un anno, tutte le Asl abruzzesi avranno una PET-TAC fissa "così avremo dato una svolta ad uno dei buchi neri della sanità regionale”.

Cicolini: “Tutelare pazienti ed evitare di sguarnire organici già penalizzati”

Schael: "A fine pandemia sarà un grande poliambulatorio"

Sabato 11 e domenica 12 si terrà un Open day scuola, aperto a studenti, genitori, insegnanti, operatori scolastici e personale esterno che potranno vaccinarsi senza prenotazione.