Giovedì 18 Agosto 2022

Sanità

Maurizio Maddestra nominato direttore della Neurologia del Renzetti Lanciano

30/06/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Maurizio Maddestra nominato direttore della Neurologia del Renzetti Lanciano

Il dottore ha guidato l’unità operativa negli ultimi anni ed è stato nominato a seguito di un avviso pubblico bandito dalla Asl Lanciano Vasto Chieti.

La Neurologia dell’Ospedale di Lanciano ha ora una direzione stabile. Maurizio Maddestra, che ha guidato l’unità operativa negli ultimi anni, è stato nominato direttore a seguito di un avviso pubblico bandito dalla Asl Lanciano Vasto Chieti.

Lo comunica la Asl Lanciano vasto Chieti. "L’incarico, di durata quinquennale, darà così ulteriore solidità al reparto e consentirà di programmare al meglio le future attività". Maurizio Maddestra, nato 57 anni fa a Pescara, si è laureato e specializzato in Neurologia all'Università di Chieti.

Dopo aver svolto per tre anni l’attività di ufficiale medico in Marina, ha lavorato nella Neurologia di Terni. Dall'aprile 2001 è in servizio alla Neurologia di Lanciano di cui dal 2015 è responsabile con l’incarico di facente funzione. Neurologo clinico a tutto tondo, ha coltivato particolare interesse per la sclerosi multipla, il cui centro di Lanciano, di cui Maddestra è responsabile dal 2009, è annoverato fra i tre centri di secondo livello riconosciuti dalla Regione Abruzzo. Attivo anche nel sociale, tramite il “Progetto Etiopia onlus Lanciano” partecipa a missioni umanitarie a carattere sanitario.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Un finanziamento ministeriale complessivo di circa 800mila euro, da utilizzare per la predisposizione di progetti su attività e percorsi per i disturbi dello spettro autistico.

La nomina è stata fatta con delibera della Direzione della Asl, che ha portato a compimento una procedura avviata in precedenza con un bando interno e l'acquisizione delle domande.

Un'arma in più contro i tumori, un modello di robot più evoluto e sofisticato nel campo della chirurgia mini invasiva utilizzato prevalentemente in campo urologico

E’ stato bandito l’avviso per l’assunzione a tempo indeterminato rivolto a medici, infermieri, tecnici di radiologia e operatori socio sanitari che abbiano maturato 18 mesi di servizio nella sanità pubblica, anche non continuativi, di cui almeno 6 nel periodo tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022.