Venerdì 17 Gennaio 2020

Sanità

Lavori Pronto soccorso ospedale di Lanciano, Schael rafforza pronto soccorso con 12 Oss

29/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Lavori  Pronto soccorso ospedale di Lanciano, Schael rafforza pronto soccorso con 12 Oss

Verificare lo stato del “cantiere amianto” in Pronto soccorso e in generale all’ospedale di Lanciano. Una finalità chiara per la visita di Thomas Schael al “Renzetti”,

Per consentire i lavori in corso è stato attivato un percorso alternativo interno per raggiungere la Radiologia e gli altri reparti. Modifiche ha subito anche parte dell’organizzazione degli ambulatori e sale di attesa, dislocati in modo tale da non arrecare disagio all’utenza. Proprio per agevolare le attività e facilitare il trasporto dei pazienti nel percorso interno, il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti ha voluto irrobustire la dotazione organica del Pronto soccorso con l’attribuzione di altri 12 operatori socio sanitari, che hanno preso servizio già da ieri. Schael ha visitato anche la Pediatria, dove i lavori della prima fase sono conclusi, mentre la seconda prenderà avvio la prossima settimana. Prima di approdare in ospedale il direttore generale ha partecipato ai lavori del convegno sullo screening per il tumore alla cervice uterina, al Polo museale, dove sono stati presentati i dati di attività relativi alla provincia di Chieti: risultati soddisfacenti, li ha definiti Schael, con una copertura della popolazione target che supera il 60%.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Lo sportello, realizzato in collaborazione con il Consorzio Sgs e la cooperativa "La rondine", sarà attivo da lunedì prossimo, 20 gennaio, presso le sedi del Servizio Dipendenze (Ser.D.) di Lanciano, Vasto e Chieti, dal lunedì al venerdì dalle ore 18 alle 20, e il sabato dalle ore 11 alle 13.

La sua storia affonda le radici in tempi lontani, a raccontarla ci sono le foto rigorosamente in bianco e nero e i ricordi di chi da decenni conosce e frequenta lo studio radiologico “Gaetano Colalè”, una struttura che per professionalità e lungimiranza ha precorso i tempi, conquistando un ruolo importante nel panorama della sanità abruzzese.

Eccola la Tac gioiello, tanto invocata e attesa a Vasto. C’è ed è pienamente operativa, già utilizzata nelle sedute con i pazienti.

"L'ospedale di Avezzano e il presidio Sanitario di Sulmona non sono una priorità per questa maggioranza, tanto da venire completamente ignorati nel Defr, documento economico finanziario regionale, in cui non compaiono neanche una volta".