Domenica 18 Aprile 2021

Sanità

Lanciano, ospedale Renzetti, sopralluogo di Taglieri: struttura non recuperabile

29/07/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, ospedale Renzetti, sopralluogo di Taglieri: struttura non recuperabile

Il presidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale sottolinea la necessità di realizzare prima possibile una struttura completamente nuova

“Ci siamo concentrati sulla situazione strutturale del presidio – afferma Taglieri – e siamo arrivati alla comune conclusione che non ci siano margini per trovare una soluzione definitiva alle enormi problematiche presenti, e che l'unica possibilità sia quella di costruire un nuovo presidio, con finanziamenti che fanno riferimento all'articolo 20 sui fondi per l'edilizia sanitaria regionale”. Così il Presidente della Commissione Sanità in quota M5S Francesco Taglieri che ieri mattina ha eseguito una visita ispettiva all'Ospedale Renzetti, insieme al Presidente Mario Quaglieri. “Il problema principale – continua Taglieri – riguarda l'assenza di collegamenti tra i blocchi delle varie specialistiche, tanto che personale e pazienti sono costretti a utilizzare percorsi esterni per spostarsi tra le varie zone dell'Ospedale, con tutte le enormi problematiche logistiche che ne conseguono. Questo è dovuto alla mancanza dei tragitti interrati, rimasti chiusi sia per la bonifica dell'amianto che per la non garantita sicurezza totale in caso di incendio, tale da non consentire ai vigili del fuoco di dare l'autorizzazione alla riapertura. Dal momento della chiusura di tali passaggi, la situazione è diventata impossibile da gestire da un punto di vista logistico, e non si vedono all'orizzonte soluzioni valide per superare, una volta per tutte, questi disagi”. “Per questo abbiamo condiviso, insieme al Presidente Quaglieri, la necessità di dare massima priorità alla soluzione di questa problematica che si ripercuote su tutto il territorio frentano. È urgente dare seguito il prima possibile alla realizzazione di una struttura completamente nuova. Mi auguro che anche la Giunta regionale e l'Assessore alla Sanità Verì riconoscano, una volta per tutte, la gravità della situazione e lavorino nella direzione giusta per intervenire senza perdere altro tempo”, conclude Taglieri.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Asl Lanciano Vasto Chieti oggi ha dato il via ufficialmente a questi due investimenti attesi da tempo.

Ad occuparsi della prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo saranno gli operatori del Serd, il servizio per le dipendenze patologiche, Maria Buchicchio e Gaetano Ruggieri, psicologi, Loriana Mangifesta e Paolo Tondo, assistenti sociali.

Radiologia, una piastra ambulatoriale nuova e una Dialisi potenziata nell’ambito della rete aziendale: passa per tre punti il programma che la Asl ha avviato per ampliare l’offerta e la qualità dei servizi del Presidio territoriale di assistenza di Guardiagrele.

Arriva da Bristol il nuovo cardiochirurgo chiamato dall’Università “D’Annunzio” che prenderà servizio all’ospedale di Chieti il prossimo 2 maggio.