Marted 07 Aprile 2020

Sanità

Lanciano, il sindaco critica Regione e Asl su situazione ospedale Renzetti

16/01/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, il sindaco critica Regione e Asl su situazione ospedale Renzetti

Mario Pupillo chiede risposte alla Asl sulla carenza di anestesisti e sul laboratorio analisi, ed accusa la Regione di lentezza.

Ha lanciato un vero e proprio grido d’allarme, criticando la Regione Abruzzo e assestando non pochi colpi anche alla Asl Lanciano Vasto Chieti, il sindaco di Lanciano e presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo che in una conferenza stampa ha parlato dei problemi dell’ospedale Renzetti, denunciando la riduzione di prestazioni e servizi, focalizzando anche l’attenzione sul progetto del nuovo ospedale. “Vogliamo risposte dalla ASL2 sulla gravissima carenza di Anestesisti che ha costretto il nostro ospedale Renzetti a sospendere 24 sedute operatorie e ambulatoriali nel solo mese di gennaio.- ha detto Pupillo - Vogliamo risposte per i cittadini di tutto il comprensorio Frentano che contano su questo ospedale di primo livello, è intollerabile tagliare servizi e "spremere" i medici che con grande spirito di abnegazione e sacrificio hanno limitato i disservizi finora. Vogliamo risposte sul servizio di Laboratorio Analisi, il migliore della Asl per numeri e risultati, che può funzionare da centro raccolta di tutta la Asl per la posizione geografica centrale e per le competenze acquisite negli anni. Il sindaco Pupillo inoltre chiede alla Regione risposte sulla costruzione del nuovo ospedale: “L'area è stata da tempo individuata all'unanimità dal Consiglio Comunale di Lanciano, - dice - i 143milioni di euro trasferiti per edilizia sanitaria dal Governo Renzi/Gentiloni sono in cassa e quindi nella disponibilità della Regione Abruzzo, grazie al lavoro di Silvio Paolucci e della Giunta D'Alfonso. Da notizie di stampa apprendiamo che i milioni per i nuovi ospedali d'Abruzzo sono 428, quindi si proceda!- tuona Pupillo - Il tempo dell'attesa è finito, è passato un anno e vogliamo risposte dalla ASL2, che con la “Giunta lenta” non ha ancora nominato il Direttore Sanitario aziendale, un ruolo cardine fondamentale per il funzionamento della ASL”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'emergenza Covid 19 ha costretto tutti a rivedere non solo le proprie abitudini, ma anche a rimodulare il proprio lavoro in base alle nuove regole di distanza sociale.

"Per salvare vite ho trasferito due letti di Rianimazione da Lanciano a Chieti. E sarei un criminale?"

E' stato nominato con delibera del Direttore generale, Thomas Schael, pubblicata questa mattina sull'Albo pretorio on line della Asl

L'istanza del manager della Asl Lanciano Vasto Chieti nasce dall'analisi della situazione attuale, che vede il Laboratorio di Pescara gravato da un numero di richieste di test diagnostici superiore alla propria capacità produttiva, a causa del crescente aumento di casi positiv