Venerdì 19 Luglio 2024

Sanità

Istituto Madonna del Ponte, incontri di informazione e prevenzione. “Psicologia e nutrizione in menopausa”,

06/06/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Proseguono gli incontri su salute e prevenzione organizzati dall'Api (ambulatorio polispecialistico dell'Istituto Madonna del Ponte di Lanciano), il secondo dei quattro destinati agli effetti e alle cure in menopausa, si terrà lunedì prossimo 10 giugno, alle 17 sempre nella sede di Viale Cappuccini e tratterà un argomento che di certo richiamerà un numero considerevole di donne. “Psicologia e nutrizione in menopausa”, questo il titolo di un appuntamento che con il contributo di due esperte, la psicoterapeuta Maria Virginia Bosco e la nutrizionista Claudia D'Ambrosio, metterà al centro due aspetti che in un modo o nell'altro riguardano e hanno riguardato le donne che vivono questa parte delicata della vita. Gli sbalzi d'umore, l'insonnia, la depressione, il calo del desiderio, la mancanza di concentrazione, l'ansia, l'irritabilità, sono i sintomi sui quali si soffermerà la psicoterapeuta Bosco, mentre di nutrizione, di alimentazione sana parlerà la D'Ambrosio.

Il primo incontro tenuto dalla ginecologa Rosanna Lorefice, ha registrato non solo apprezzamenti e consensi ma la concreta attenzione da parte di una platea quasi tutta rosa e non poteva essere altrimenti considerata la specificità dell'argomento. In tante hanno fatto domande e chiesto informazioni ulteriori, segno che sono ancora molti gli aspetti della menopausa che restano ancora in ombra o vissuti male. “La menopausa è un momento di cambiamento, ed è il momento in cui bisogna prendersi cura di sé, essere consapevoli che il nostro organismo cambia – ha sottolineato la Lorefice - e che per assicurarsi una buona qualità della vita bisogna fare prevenzione, per questo è necessario essere informati in maniera corretta”.

Per il dott. Moreno Camponetti, amministratore unico della struttura, la strada intrapresa è quella giusta. “Informare correttamente è la prima condizione per favorire la prevenzione, ritengo questo progetto valido ed efficace. Grazie ai professionisti che lavorano qui e che hanno subito condiviso questo percorso che mette al primo posto la salute, abbiamo stilato un interessante programma di incontri e abbiamo voluto destinare uno spazio proprio a questi appuntamenti, che mettono al centro la persona”. Convinto della bontà di questa iniziativa è anche il dottor Franco Ruggieri, direttore sanitario Api. Il prossimo incontro vedrà la presenza della neurologa Sara Varanise e del cardiologo Michele Di Mauro, la data è ancora da stabilire.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La volontà della Regione Abruzzo di individuare la zona di Villa Mosca per la costruzione del nuovo ospedale ci soddisfa pienamente dichiara in una nota il segretario provinciale UGL Salute Stefano Matteucci.

Verì: Già deliberato l’incremento di risorse per la realizzazione del nuovo nosocomio

Le novità in tema della revisione del vincolo di esclusività del professionista sanitario pubblico dipendente, introdotte nel periodo pandemico, vengono prorogate e riviste, in funzione della perdurante e profonda crisi della presenza di professionisti sanitari nel sistema salute italiano.

All’ospedale di Chieti l’équipe di Umberto Benedetto, Direttore del Dipartimento Cuore e della Cardiochirurgia, ha aperto la strada alla cardiochirurgia robotica con un intervento di bypass coronarico utilizzando il “Da Vinci” in dotazione all’ospedale.