Lunedì 25 Maggio 2020

Sanità

Coronavirus, inaugurati stamane i primi reparti del Covid Hospital di Pescara

16/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, inaugurati stamane  i primi reparti del Covid Hospital di Pescara

In circa 20 giorni pronti i primi 32 posti letto dell'abizioso progetto da 11 milioni di Euro della Regione Abruzzo

Benedizione e taglio del nastro stamane per i primi reparti del Covid Hospital di Pescara che nasce nella sede dell'Ex Ivap,di proprietà della Asl di Pescara, edificio accanto alla direzione generale con ingresso da via Paolini.L'importante progetto della Regione Abruzzo volto a fronteggiare l'emergenza Covid-19 che vede un investimento di 11 milioni di euro, di cui 7 finanziati dalla Protezione Civile, tre dalla Banca d'Italia ed il restante importo dalla Asl di Pescara. Stamane la consegna dei primi 32 posti letto nel 4° livello dell'edificio, realizzati, in circa 20 giorni,dalla ditta che si è aggiudicata l'appalto, la Omnia Servitia, che fa capo all'imprendiore Antonio Colasante. Il Covid Hospital di Pescara sarà dotato di 214 posti letto, di cui 174 per la degenza e 40 di terapia intensiva, da attivare gradualmente.La prossima settimana avverrà la consegna di altri 18 posti letto. Il Covid Hospital di Pescara è una struttura che si estende su 7mila metri quadri su 7 livelli,mille metri quadri a piano. Presenti all'inaugurazione, il presidente della Regione Marco Marsilio.l'assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, il presidente del Consiglio Regionale Lorenzo Sospiri, il sindaco di Pescara, Carlo Masci,il direttore della Asl di Pescara, Antonio Caponetti.L'inaugurazione ufficiale della struttura completata è prevista il 25 Maggio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

E’ Iniziata il 7 maggio scorso l’idoneizzazione dei donatori guariti dopo malattia da COVID 19 presso il Servizio Trasfusionale della ASL di Pescara.

Il manager della Asl: dopo l'emergenza ora il nostro impegno si sposta sul territorio con un'indagine capillare e un monitoraggio costante

Coinvolti 5.000 tra ospiti e operatori delle strutture pubbliche e private della provincia di Chieti

In vista dello sciopero nazionale in programma il 18 Giugno i sindacati chiedono un incontro urgente al presidente della Regione Abruzzo e all'assessore alla Sanità